Vanoni nella polemica per la sua affermazione “Napoletani figli di put..na”

In occasione della conferenza stampa di presentazione del film Ma che bella sorpresa, nel quale recita, girato in parte a Napoli, Ornella Vanoni dice riguardo a Napoli: “Un posto orribile, molto caotico”.

Un’affermazione che farà discutere quella di Ornella Vanoni in occasione della conferenza stampa di presentazione del film Ma che bella sorpresa, dove la cantante recita. Da sempre nota per non avere peli sulla lingua, la Vanoni si è scagliata contro Napoli e i napoletani accusati di essere, senza troppi mezzi termini, di essere “Figli di put…a”.

Momento davvero imbarazzanti per tutti il pubblico presente in sala e per gli altri attori del cast del film.

Il fatto si è verificato a Roma quando Alessandro Genovesi ha presentato il film da lui diretto, nel quale figurano, tra gli altri, Claudio Bisio, Valentina Lodovini, Renato Pozzetto e Frank Matano.

La cantante ha recitato nel film (evento piuttosto raro) e non è apparsa lucidissima durante la conferenza.

Rita Guitto su Road Tv Italia la definisce chiaramente ubriaca, specificando come non sia la prima volta che la Vanoni appaia in pubblico in questo stato. La Vanoni, parlando di Napoli ha ancora detto:

“Mi hanno portata in un posto orribile, molto caotico”.

Vista al tensione del momento, è intervenuto Claudio Bisio che ha difeso la città (e sollevato dall’imbarazzo la cantante) definendola un posto meraviglioso. A quel punto la Vanoni ha provato a correggere il tiro:

“Ma sì, mi piace Napoli nel bene e soprattutto nel male!”

Il film di Genovesi è il remake di una pellicola brasiliana, girato a Napoli proprio per le somiglianze evocate dai due luoghi. La Vanoni, non contenta di cosa aveva appena detto ha aggiunto:

“Napoli è molto simile al Brasile, e anche i napoletani sono simili ai brasiliani. Io lo so perché ho viaggiato tanto: i napoletani, come i brasiliani, sono figli di puttana. Sembra sempre che vogliano fregarti!”

ultimo aggiornamento: 03-03-2015

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X