Valentina Diouf è la nuova stella della pallavolo italiana

Il suo nome è Valentina Diouf, ma per tutti è “fiocco di neve” per la leggerezza con cui atterra dopo le sue potenti schiacciate; ecco il ritratto della nuova stella della pallavolo italiana.

chiudi

Caricamento Player...

La giovane azzurra di 21 anni, nata dall’unione di mamma italiana e padre senegalese, è la nuova icona della pallavolo italiana:

“È bello essere una icona al tempo della globalizzazione. Il colore della mia pelle? Mai avuto problemi, anzi più vado avanti più divento bianca. Michael Jackson mi invidierebbe (…) Leggo, ascolto musica, faccio soprattutto meditazione per superare l’ansia delle gare”

Cresciuta a Milano accanto alla madre Silvia, mentre il papà vive in America e all’indomani della sconfitta contro il Brasile e il quarto posto ai mondiali si pallavolo, Valentina Diouf ha lasciato un messaggio importante a tutti gli appassionati (e non solo) di questo sport: non mollare mai e tenere duro fino alla fine, anche quando il risultato non arriva.

Leggi anche: Quarto posto ai mondiali di pallavolo femminile: Cina e Brasile piegano le azzurre

Appassionata di moda, cura il suo abbigliamento e presta molta attenzione allo smalto sulle mani, ha un rapporto molto forte con la propria mamma, a cui deve la passione per la meditazione, per essere concentrata nei momenti decisivi.

Gioca nel ruolo di schiacciatrice ed opposto nelle Futura Volley Busto Arsizio; insomma “fiocco di neve”, così come Valentina Diouf è soprannominata per il modo leggero in cui attera dopo le schiacciate, sembra davvero una campionessa genuina e spontanea.

Presa tra mille impegni sportivi di primo livello, mondiali compresi, sa districarsi nella vita quotidiana, come una ragazza qualsiasi, senza dimenticare le proprie passioni oltre alla pallavolo.

Nonostante la recente sconfitta, prima contro la Cina e poi con il Brasile, la Nazionale italiana ha dimostrato di avere la stoffa dei campioni, come un treno inarrestabile che fa “Diouf-Diouf”!