Utilizzare l’aceto di mele

Si può utilizzare l’aceto di mele spaziando dai più tradizionali rimedi medici per piccoli malanni fino all’utilizzo come prodotto di bellezza o detergente naturale per tutte le superfici della casa. Naturalmente farne un abuso è sempre sconsigliato, perché si potrebbe incorrere in piccoli malanni e controindicazioni.

chiudi

Caricamento Player...

Utilizzare l’aceto di mele come detergente per la casa

L’aceto di mele, come ogni altro aceto, ha proprietà sgrassanti e anticalcare ma ha il grande vantaggio di lasciare sulle superfici un odore più gradevole dell’aceto di vino. Andrà utilizzato puro per sciogliere il calcare incrostato dalle superfici metalliche (rubinetterie, piani di cottura eccetera) e nel caso di incrostazioni particolarmente vecchie o resistenti andrà lasciato agire per alcune ore, se non per l’intera notte. Per togliere le sgradevoli macchie che a volte rimangono sul fondo delle pentole anche dopo il lavaggio invece va usato puro e risciacquato subito dopo. E’ inoltre utile per lucidare maniglie e inserti d’acciaio.
Diluito in acqua tiepida e versato in uno spruzzatore sarà perfetto per pulire vetri, specchi e superfici plastiche, perché non lascia aloni.

Bellezza e cura della pelle

L’aceto di mele è tradizionalmente utilizzato per ottenere capelli lucenti e sani. Per prevenire le doppie punte basterà applicarlo massaggiandolo sui capelli prima dello shampoo, quindi procedere al lavaggio con i detergenti abituali. Per combattere la forfora invece va lasciato agire sul cuoio capelluto per circa dieci minuti dopo lo shampoo e poi risciacquato. Questi trattamenti vanno ripetuti almeno una volta la settimana.
L’aceto di mele è un astringente naturale, quindi è un ottimo tonico per la pelle. Vanno mescolati aceto e acqua in parti uguali, quindi la soluzione va distribuita con un batuffolo di cotone sul viso appena lavato. Usato puro è in grado di schiarire visibilmente le macchie della pelle provocate da un’incauta esposizione al sole. Va applicato sulle zone di pelle interessate e lasciato agire per una ventina di minuti, quindi va risciacquato via con un detergente delicato. Si vedranno i primi risultati dopo due settimane di trattamento.