Usare i cosmetici in gravidanza, si può?

Quali trattamenti si possono fare e quali cosmetici si possono usare in gravidanza?

In gravidanza il corpo di una donna subisce molte variazioni, aumenta il peso, la pelle cambia e diventa più luminosa, i capelli sono più lucenti, ma allo stesso tempo l’organismo è stressato ed è necessario prendersi cura di sè.

Leggi anche: Tatuaggi e Piercing: cosa si può fare in gravidanza

Ma cosa si può e cosa non si può fare tra le pratiche più diffuse per curare la propria bellezza?

Tintura: dopo i primi tre mesi si può applicare qualunque tipo di tintura per capelli, mentre nei primi tre mesi di gravidanza è bene ricorrere a tinte naturali.

Manicure: Dopo il primo trimestre di gravidanza e possibile tornare a curarsi le unghie, ma è bene essere sicure di usare strumenti sterilizzati e usare una mascherina per evitare di inalare i ciano acrilati tossici presenti negli smalti.

Tintarella: l’esposizione al sole durante la gravidanza è concessa, ma per poco tempo e con una protezione alta, per evitare il formasi di antiestetiche macchie sulla pelle.

Ceretta: Sì, ma meglio a freddo, per evitare l’eccessiva rottura di capillari. Nessuna controindicazione per rasoio e epilatore elettrico.

Curare le smagliature, infine, è un trattamento che bisogna fare durante tutta la gravidanza utilizzando creme elasticizzanti, bagnoschiuma oleosi, e olii idranti per le zone più sensibili nei confronti delle smagliature. In questo modo la pelle sarà elastica e pronta per i cambiamenti che subirà.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 02-04-2015

Roberta Picco

X