Tutte le trasmissioni di Sarah Felberbaum

Sarah Felberbaum ha un curriculum ricco di cinema, fiction e televisione.

chiudi

Caricamento Player...

Celebre soprattutto per i ruoli al cinema nelle pellicole “Maschi contro femmine” e “Il principe abusivo”, la carriera della Felberbaum è ricca anche di partecipazioni in fiction per la televisione e in programmi televisivi come conduttrice.

Vediamo, nel dettaglio, i suoi ruoli negli anni.

I ruoli al cinema

Cardiofitness, regia di Fabio Tagliavia (2007)

Due vite per caso, regia di Alessandro Aronadio (2010)
Ti presento un amico, regia di Carlo Vanzina (2010)
Maschi contro femmine, regia di Fausto Brizzi (2010)
Femmine contro maschi, regia di Fausto Brizzi (2010)
Il gioiellino, regia di Andrea Molaioli (2011)
Viva l’Italia, regia di Massimiliano Bruno (2012)
Il principe abusivo, regia di Alessandro Siani (2013)
Una piccola impresa meridionale, regia di Rocco Papaleo (2013)
Poli opposti, regia di Max Croci (2015)

Le fiction per la televisione

Via Zanardi 33, regia di Antonello De Leo (2001)
Caterina e le sue figlie, regia di Fabio Jephcott (2005-2010)
La figlia di Elisa – Ritorno a Rivombrosa, regia di Stefano Alleva (2007)
Caravaggio, regia di Angelo Longoni (2007)
Giorni da Leone 2, regia di Francesco Barilli (2008)
Mal’aria, regia di Paolo Bianchini (2009)
Caldo criminale, regia di Eros Puglielli (2010)
Il giovane Montalbano, regia di Gianluca Maria Tavarelli (2012-in corso)
Una grande famiglia, regia di Riccardo Milani (2012-2015)

I programmi televisivi

Top of the Pops – Rai Due (2000-2001)
Concerto del Primo Maggio – Rai Tre (2001)
Unomattina Estate – Rai Uno (2002)
Sky Cine News – Sky Cinema (2003-2004)
Hollywood Boulevard – Sky Cinema (2004)

Sarah Felberbaum ha preso parte, nel 2012, al cortometraggio “La stagione dell’amore”, per la regia di Antonio Silvestre. Tra le altre esperienze, legate soprattutto agli esordi, la partecipazione ai videoclip di “Come voglio” e “Magari meno”, degli Zero Assoluto, del brano “Contromano” di Nek” e de “Il mio pensiero” di Ligabue.

Fonte foto copertina: www.instagram.com