Trucco permanente: tutto quello che c’è da sapere per un make up a prova di bomba

Trucco permanente: tutto quello che c’è da sapere per un make up a prova di bomba

Il trucco permanente, se eseguito al meglio e da professionisti, è un ottimo investimento sia per questioni di tempo che per i portafogli.

Attraverso una tecnica di micropigmentazione (non molto dissimile a quella utilizzata per realizzare tatuaggi) si possono andare a migliorare alcuni aspetti del viso, accentuando dettagli o realizzando un vero e proprio make up destinato a durare nel tempo, a prova di acqua e sudore.

Tatuaggio sopracciglia

E’ consigliabile scegliere questo tipo di tecnica solo per dettagli discreti, come ad esempio per migliorare l’intensità delle sopracciglia o per donare allo sguardo profondità con una linea sottile. Oltre al trucco permanente (destinato quindi a durare) esiste anche quello semipermanente, la cui durata varia in genere dai 2 ai 3 anni.

I principali vantaggi di questa tecnica

Prima di sottoporsi a questo tipo di trattamento è necessario considerare con attenzione i reali vantaggi e svantaggi di questa tecnica. Il trucco permanente è ideato appositamente per durare, e per questo cercare di toglierlo – specialmente da zone molto delicate – è praticamente impossibile. Il trucco permanente ha tre indiscutibili vantaggi: 

  • Permette di perfezionare alcune zone del viso o di intensificarle come il vero make up, ma con il pregio aggiuntivo che non ci sarà necessità di ripassare il trucco o di doverlo ricreare ogni mattina.
  • E’ a prova di acqua e sudore: una volta effettuato il trattamento da uno specialista si potrà dimenticare qualsiasi matita per le labbra, per le sopracciglia o per la palpebra mobile.
  • Si tratta di un investimento che farà risparmiare qualcosa sui prodotti make up, diventati inutili una volta che ci sia sottoposti a questo tipo di trattamento.

Possibili svantaggi

Anche se si i lati positivi di questo tipo di trattamento sono più che evidenti, è chiaro che per alcune persone il trucco permanente potrebbe presentare alcune controindicazioni. Ad esempio:

  • Donne incinte o persone con problematiche della pelle dovrebbero evitare di sottoporsi a questo tipo di tecnica, e comunque consultare sempre uno specialista prima di sottoporvisi.
  • Il trucco permanente è praticamente impossibile da togliere, e per questo è necessario che a realizzarlo sia un esperto in grado di accontentare le precise richieste del consumatore.
  • Anche se la maggior parte dei consumatori indicano questo tipo di trattamento come praticamente indolore, è possibile che per chi abbia la pelle molto sensibile si riveli piuttosto fastidioso.

Zone in cui è possibile effettuare il trucco permanente e funzionamento

Di solito il trucco permanente viene utilizzato in alcune zone del viso per correggere eventuali discromie o accentuare zone con mancanza di peluria. Per la maggiore si tratta delle sopracciglia (che spesso vengono accentuate con una tecnica di truccopermanente.it chiamata microblading). Oppure è possibile delineare maggiormente il contorno delle labbra o quello degli occhi, disegnando una sottile linea in tutto e per tutto simile a quella dell’eyeliner.

Di solito si consiglia di procedere con colori tenui, il più possibile vicini a quelli dell’ incarnato naturale del soggetto e con tratti sottili e conformi a quelli suggeriti dalla sua fisionomia naturale. Anche se molte delle donne che decidono di sottoporsi a questo genere di trattamento spesso scelgono di farlo per evitare di doversi truccare ogni mattina o semplicemente per rimediare a una poca dimestichezza col make up, tante sono le testimonianze di coloro che si siano affidate a centri poco specializzati, e che a causa di questo espediente abbiano solo peggiorato la propria situazione. E’ di fondamentale importanza dunque affidarsi sempre ai consigli di un medico o di un centro estetico specializzato, così da essere certi di ottenere i risultati desiderati e senza alcun tipo di rischio per la salute.

ultimo aggiornamento: 11-09-2019

X