Travis Barker dei Blink 182 offriva 1 milione di dollari per ucciderlo

La folle decisione di Travis Barker dei Blink 182, che dopo essere scampato alla morte in un incidente, chiedeva di morire

chiudi

Caricamento Player...

Un trauma indelebile, uno spavento enorme, un dolore immenso, sono queste le cause che hanno fatto in modo che il batterista Travis Barker dei Blink 182 chiedesse ai suoi amici di ucciderlo, offrendo addirittura un milione di dollari a chi lo avrebbe fatto. Dopo un incidente aereo avvenuto nel 2008, dove morirono 4 persone, Travis si salvò riportando delle gravi ustioni che gli costarono ben 20 interventi chirurgici nel corso degli anni successivi; oltre a lui, anche il Dj Adam Goldstein si salvò da quell’incidente, ma i traumi lo portarono a fare uso di droghe pesanti sfociate poi in una overdose mortale un anno dopo il tragico evento.

La depressione e la paura nelle parole di Travis

Intervistato dalla ABC, il batterista tatuatissimo dei Blink 182 ha confessato di aver passato momenti molto bui in cui l’unico pensiero era quello della morte, per mano sua o di altri: Chiamavo i miei amici e gli dicevo: Allora, depositerò un milione di dollari nel conto bancario di chiunque sia disposto ad uccidermi. Il personale dell’ospedale fu costretto a togliermi il telefono dalla camera.

Ora Travis Brker sembra aver ripreso a vivere e ad aver voglia di farlo in particolare per i suoi due figli, l’unico motivo per il quale volerebbe di nuovo, dopo quel volo, infatti, il batterista non ha mai più messo piede su un aereo e le rare volte in cui ha dovuto attraversare l’Oceano Atlantico, lo ha fatto a bordo di una nave. La sua vita privata sembra essere rinata e nel suo recente passato, si parla di un flirt con  la bellissima cantante Rita Ora, ma sul loro conto si sa pochissimo, loro non ammettono, nulla e anzi, second alcune voci, tra i due sarebbe già finita. Travis, in ogni caso, dedica la sua vita, totalmente ai suoi figli e alla musica.

Travis Barker e Rita Ora
Travis Barker e Rita Ora

Fonte foto: Instagram