Transcendence: il Nuovo Film con Johnny Depp e Morgan Freeman

E’ in proiezione da giovedì 17 aprile nelle sale italiane Transcendence, il nuovo film fantascientifico ultima fatica attoriale di Johnny Depp.

chiudi

Caricamento Player...

E’ uscito giovedì 17 aprile nei cinema italiani Transcendence, film di fantascienza interpretato da Johnny Depp e che tratta il tema assai attuale e di moda dell’intelligenza artificiale e del rapporto uomo-tecnologia.

Un tema abbastanza consueto e che si ritrova ormai abbastanza frequentemente non solo al cinema ma anche nella vita di tutti i giorni visti i grandi progressi della nanotecnologia, dei computer sempre più potenti e dello sviluppo quasi ormai senza controllo delle reti informatiche del web, che grazie anche ai social network sta minacciosamente riducendo sempre di più il confine tra mondo virtuale e reale.

Il film, ( Guarda il Trailer di Transcendence ) opera prima e ambiziosa del regista Wally Pfister, si spinge un po’ oltre (ma non più di tanto) tirando in ballo nel mondo digitale la “coscienza“, termine da sempre legato alla trascendenza,  ipotizzando la formazione di una intelligenza artificiale collettiva e le possibili conseguenze.

trascendence
trascendence

La Trama di Transcendence: Will Caster (Johnny Depp), un geniale nonché acclamato scienziato, porta avanti teorie poco ortodosse in merito allo sviluppo di un’intelligenza artificiale collettiva: il suo obiettivo è quello di servirsi della rete per potenziare a dismisura tale intelligenza, aprendo a scenari effettivamente impensabili.

Resta da stabilire quali implicazioni comporterebbe un passaggio del genere, oltre a soffermarsi su come e se sia poi gestibile un potere di questo tipo. Il discorso è complicato, tuttavia il dottor Caster e la sua fedele ed altrettanto determinata moglie Evelyn (Rebecca Hall) tendono a minimizzare le implicazioni negative, spingendo ugualmente verso tale direzione.

Non a caso Will lavora per conto suo ad un progetto che prende il nome di PINN (Physically Independent Neural Network), una macchina senziente in grado di “ospitare” una non meglio precisata coscienza.

In un contesto del genere, perciò, non possono mancare degli oppositori, ossia un gruppo auto-costituitosi sotto il nome di RIFT (Revolutionary Independence From Technology), nemico giurato di questo disumanizzante processo teso ad accorciare sempre di più il confine tra uomo e macchina.

Senonché Will, prossimo alla sua dipartita, decide di servirsi di PINN per conservare la propria di coscienza, ossia ricordi, esperienze e conoscenze maturati nel corso di una vita. Ma le conseguenze si rivelano apocalittiche per l’intero pianeta.

Guarda cosa Accadde Oggi:

[jwplayer player=”1″ mediaid=”13348″]