Una donna di 33 anni ha avuto un’improvvisa lesione celebrale che rischiava di uccidere lei e la bambina che portava in grembo: i medici dell’ospedale di Torino la salvano insieme alla neonata.

I medici dell’ospedale Molinette di Torino hanno dovuto fronteggiare un’emergenza molto delicata. Una donna, durante il parto, è stata operata al cervello per delle lesioni che mettevano a rischio lei e la bambina. Grazie allo straordinario lavoro dei chirurghi, anestesisti e personale medico sia la donna 33enne che sua figlia sono salve.

Donna salvata dall’operazione al cervello svolta dall’ospedale di Torino

Come riporta TG Com 24: “Un’improvvisa lesione cerebrale rischiava di mettere in pericolo la vita di una donna, di 33 anni, e della bambina che portava in grembo. I medici dell’ospedale Molinette di Torino hanno deciso un intervento neurochirurgico d’urgenza combinato al parto cesareo. Grazie alla delicata operazione, madre e figlia stanno bene e hanno potuto festeggiare insieme il Natale.”

La donna e la bambina ora sono fuori pericolo grazie all’intervento tempestivo del personale medico di Torino. L’intervento era molto delicato e complesso e con l’aggravante dell’imminente parto ma fortunatamente grazie alla competenza dei professionisti è andato tutto per il meglio. La sala neurochirurgica si è letteralmente trasformata in una sala parto improvvisata che ha salvato la vita alla donna e sua figlia.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2023 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 29-12-2021


Covid, il primario del Bambin Gesù: “La metà dei ricoverati sono bambini neonati”

Caso Saman Abbas: trovato un frammento osseo che potrebbe appartenere a lei