Testamento Pino Daniele: ecco chi ha favorito il cantante nella ricca eredità

Il 12 gennaio gli eredi si sono trovati prendere visione del testamento Pino Daniele.

Fonti vicine alla famiglia raccontano al settimanale ‘Oggi’, in edicola il 14 gennaio, che:

“Pino Daniele avrebbe fatto in modo di privilegiare i figli più piccoli, avuti dalla seconda moglie Fabiola Sciabbarrasi”.

Il settimanale ha diffuso un’anticipazione dell’articolo in cui ricostruisce le ultime ore drammatiche del cantautore, mentre la Procura di Roma ha aperto un’inchiesta contro ignoti per omicidio colposo. Intanto le ceneri di Pino Daniele continuano a essere esposte al Maschio Angioino fino al 22 gennaio.

Nei giorni scorsi, il quotidiano Il Mattino, ha quantificato il patrimonio di Daniele che sembra sia  formato da diversi immobili nel Lazio, dove si trova la casa in cui vive la seconda moglie Fabiola con i figli, una villa sull’Aurelia e le case comprate per i figli Cristian e Alessandro. La villa di Formia finita alla prima moglie Dorina Giangrande, durante il loro divorzio.

Ma non finisce qui: ci sono anche un appartamento a Formia e uno studio di registrazione. Bisogna vedere a chi, della famiglia allargata andranno, la tenuta in Toscana, tra Magliano e Orbetello, dove Daniele si è sentito male, il Tuscany Bay, il jazz bar, ristorante deluxe, di proprietà per il 90% di Pino Daniele e del 10% di suo figlio Alessandro, di cui la compagna, Amanda Bonini, era amministratore unico. Oltre ai beni immobili ci sono poi i proventi Siae: royalties che nel solo per il 2013 corrispondono a circa 350mila euro.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 14-01-2015

Redazione Donna Glamour

X