Taylor Swift: “Criticarmi per scrivere canzoni sugli ex è sessista”

Taylor Swift infuriata per le continue critiche ricevute per le sue canzoni che parlano di ex e per essere ritenuta troppo protettiva verso Selena Gomez.

Taylor Swift, ospite di un programma radiofonico in Australia denominato “Jules, Merrick and Sophie” ha risposto alle recenti critiche che la riguardano e che sono dovute al fatto che scrive spesso canzoni su un argomento in particolare, gli ex.

Leggi anche: Visita in ospedale e duetto, Taylor Swift stupisce i pazienti

Inoltre alcuni hanno sostenuto che stia avendo un atteggiamento iperprotettivo nei confronti di Selena Gomez, che in quanto a pene d’amore ne sa qualcosa.

Taylor Swift ha voluto replicare così:

“Il mio primo album è uscito quando avevo 16 anni, quindi vorrei scrivere la mia vita come l’ho vista, come l’ho sentita, poi quello che succede è che se si ottiene più successo, e sei fortunato se ciò accade, ci sono sempre più persone a prestare attenzione a quello che stai facendo e che hai fatto. A loro piace quando scrivi canzoni sulla tua vita come un modo per giocare ai ma io non ho mai fatto nomi, in modo che nessuno dica che una canzone è di una determinata persona, perchè è pura speculazione. Mi dicono che scrivo solo di ex-fidanzati. Beh nessuno lo dice di Ed Sheeran. Nessuno lo dice di Bruno Mars. Sono tutti a scrivere di loro ex, le loro fidanzate attuali, la loro vita l’amore e nessuno solleva una bandiera rossa lì.”

 

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 20-10-2014

Donna Glamour

X