Strobing capelli 2016 per una chioma luminosa

Brillare di luce e splendere come il sole con le ultime tendenze di strobing capelli 2016, un must della stagione autunno/inverno.

chiudi

Caricamento Player...

La nuova tendenza dei capelli per l’autunno 2016 si ispira alle calde atmosfere estive. Dopo il grande successo riscontrato tra le celebrities lo strobing hair continua ad essere un must all’ultima moda. Top model come Gisele Bundchen e Jourdan Dunn hanno sfoggiato in rete delle splendide chiome dorate come fossero illuminate  dal sole.  L’effetto che si ottiene è naturale e pieno di luce e vitalità. Se ve ne siete innamorate prenotate subito un appuntamento da un hair stylist professionista e scegliete insieme il vostro strobing capelli 2016.

Riscoprire una chioma luminosa e vibrante grazie alle innovative tecniche di strobing capelli 2016: riflessi caldi e intensi che richiamano la luce del sole.

Effetto dorato naturale e luce che risplende sui capelli. Questo è l’effetto che si ottiene con lo strobing. Si tratta di una tecnica di ultima generazione che trae ispirazione dalle tecniche di make up strobing. Per quanto riguarda il trucco la tecnica dello strobing si basa sull’utilizzo di particolari illuminanti che nascondono i difetti rendendo il viso luminoso e senza imperfezioni. Lo strobing hair utilizza lo stesso principio e cerca di coprire le parti spente del capello illuminandole con le nuance del sole.

Realizzare lo strobing hair richiede molta professionalità ed esperienza, così come quella del suo creatore londinese Justin Isaac. La riuscita di uno strobing hair perfetta consiste nel bilanciare equamente le nuance di colore del giallo e del rosso. Queste due tonalità vanno applicate a chiazze su tutta la chioma concentrandosi maggiormente sulla parte superiore della nuca. Sulle lunghezze, invece, il colore sarà meno carico e meno accentuato. Il risultato sarà un capello luminoso e carico di colore vibrante, proprio come dettano le tendenze della moda autunno/inverno 2016.

 

Fonte immagine copertina: Twitter