Salvatore Ferragamo ieri e oggi, la storia del “calzolaio delle stelle”

Quando la famiglia è la chiave del successo: anche dopo la sua morte, i parenti di Salvatore Ferragamo gestiscono il suo atelier…

In molte delle grandi case di moda, stilisti dopo stilisti si succedono come direttori creativi cercando di rispettare lo stile del fondatore. Ma le più durature e le più stabili, come in altri settori, sono quelle a conduzione familiare. Oggi la maison Salvatore Ferragamo è più fiorente che mai: rendiamole onore ripercorrendo la carriera del suo creatore.

La carriera di Salvatore Ferragamo

Salvatore nasce a Bonito, in Irpinia, il 5 giugno 1898. Crea le prime scarpe per le sorelle, poi apre un negozio di scarpe su misura per signore. Nel 1914 si trasferisce negli USA e apre una bottega da calzolaio in California. Una decina d’anni dopo diventa famoso a Hollywood come calzolaio delle stelle.

Alcuni sostengono addirittura che le scarpette di rubino de Il mago di Oz siano scarpe Salvatore Ferragamo, ma è solo una leggenda metropolitana.

Salvatore Ferragamo
Fonte foto: https://www.instagram.com/dulcemelon.ver/

Tornato in patria, Ferragamo apre un laboratorio a Firenze e avvia l’azienda omonima, che però dichiara bancarotta nel 1933. Tornerà alla ribalta dopo la guerra: attrici cinematografiche e nobili continuano a privilegiare le scarpe Salvatore Ferragamo.

Alla sua morte, nel 1960, l’azienda va in mano alla moglie Wanda e ai sei figli (Ferruccio, Giovanna, Fiamma, Massimo, Leonardo e Fulvia) che ancora oggi la portano avanti con orgoglio.

I profumi Salvatore Ferragamo: il successo della fragranza Signorina

Non solo scarpe per la maison: oggi è famosissimo anche il profumo Signorina.

Potete trovarlo sul sito ufficiale oppure su Amazon, Profumeriaweb, Fragrantica e Douglas.it. Il Salvatore Ferragamo Signorina ha anche le varianti In fiore, Eleganza e Misteriosa ed è affiancato dalle fragranze Tuscan Soul e Tuscan Scent.

Fonte foto: https://www.instagram.com/dulcemelon.ver/

ultimo aggiornamento: 26-04-2018

Maria Casella

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X