Lo stile di Picasso portato in passerella da Grinko

Grinko utilizza per i modelli della collezione oltre all’applicazione di dettagli 3d anche uno stile che ricorda molto quello del famoso pittore spagnolo.

Grinko e il colore. Un abbinamento assolutamente vincente per quanto si è visto alla Fashion Week di Milano del 2014. Se però bisogna trovare un punto di ispirazione per la collezione primavera-estate 2015 del brand italiano famoso nel mondo lo si può ritrovare nei quadi di uno dei pittori più famosi della storia, un pittore spagnolo che anche chi non è molto ferrato in materia ha sentito nominare più di una volta: Pablo Picasso. Basta dare un occhiata agli abiti delle modelle che hanno sfilato sulla passerella per farsi tornare alla mente quadri storici.

[wooslider slider_type=”attachments” limit=”20″]

Ma analizziamo meglio ciò che Grinko ha offerto, ovvero un perfetto alternarsi di capi più ricercati e per i palati più fini ad altri decisamente più sportivi, in un mix che ai più è sembrato decisamente indovinato. Le sovrapposizione di capi, di tessuti e l’applicazione di dettagli 3D servono a dare volume e movimento a linee semplici. I tessuti si fanno luminosi, le stampe sembrano appena uscite dalla tavolozza di Picasso, dal suo periodo blu, vista l’abbondanza di questo colore in passerella, che si accosta al bianco e al nero, presenti in maniera forte, ma senza dare alla collezione di moda uno stile troppo cupo.

Il marchio di moda riesce a portare freschezza con capi easywear dedicati alle donne più giovani. Grande particolarità anche per quanto riguarda le t-shirt, che anche in questo caso sono di colori piuttosto stravaganti e con un tono decisamente estivo, mentre per quanto riguarda i pantaloni che siano stretti o molto larghi si adattano perfettamente. Da non dimenticare gli abiti da sera, che sono sempre uno dei punti fondamentali nel giudizio femminile: eleganti e facili da indossare, non soltanto quelli lunghi ma anche quelli corti.

Molto interessanti anche i modelli di borse a mano, semplici e funzionali a rendere i look più originali, che come tutti gli altri accessori del marchio sono sempre abbastanza vistosi. Come già sottolineato però il top sono state senza dubbio le applicazioni 3D, per una tecnologia che in questa settimana della moda l’ha fatta veramente da padrona, dimostrando che in tutti i campi (quindi la moda non ne è esclusa) i tempi stanno decisamente cambiando.

ultimo aggiornamento: 23-09-2014

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X