Sono le tisane il vero toccasana per affrontare la primavera

5 errori da evitare in palestra

In primavera, non solo la natura riprende vita dopo l’inverno, ma anche nel nostro corpo molti processi vengono riattivati in vista della bella stagione: un aiuto indispensabile è quello delle tisane

Le tisane sono il miglior alleato in primavera quando si vuole liberare l’organismo dalle tossine accumulate durante l’inverno. Le tossine infatti sono ritenute responsabili dell’invecchiamento precoce e sono associate a numerose malattie, quali l’ipertensione arteriosa, l’obesità, il diabete, la cellulite ed altro.

Un aiuto importante è quello che fornisce la natura che, con alimenti completamente naturali, è in grado di liberare il corpo da tutti quel “rifiuti” difficili da espellere. Tutto questo è possibile grazie alla tisane: parliamo di betulla, ciliegio ma anche tarassaco e carciofo: alimenti che favoriscono l’eliminazione delle tossine ed ideali come tisane depurative.

Tra le tisane consigliate, ottima è quella preparata con le foglie le gemme di betulla. L’infuso si prepara con 20-50 grammi di foglie in un litro d’acqua e se ne può bere fino a un litro al giorno.

La betulla contiene flavonoidi, che conferisce sull’organismo un notevole effetto diuretico.

A differenza di altri diuretici chimici, le tisane a base di foglie di betulla non causano la perdita di grandi quantità di sali minerali con l’urina e non irritano i tessuti dei reni. La betulla inoltre depura il sangue dalle sostanze tossiche come l’acido urico.

Ottime però sono anche le qualità disintossicanti delle tisane al carciofo che disintossicano il fegato e abbassano il colesterolo. Di questa pianta si utilizza tutto, le foglie, il fusto, la radice e le infiorescenze. L’infuso si prepara con 50-100 grammi di foglie di fusto o radici in un litro d’acqua. La dose ideale prevede tre tazze al giorno preferibilmente prima dei pasti.

Ma ancora: forse non tutti sanno che anche il tarassaco ha molte proprietà depurative, stimola la funzionalità della bile, dei reni e del fegato. Le tisane al tarassaco sono molto diuretiche e per questo la loro assunzione è indicata nel caso di ritenzione idrica, ipertensione e cellulite. E’ consigliare bere le tisane di tarassaco durante la giornata (in questo caso si consigliano 30-50 grammi di foglie in un litro d’acqua).

Infine, un classico delle tisane depuranti: le ciliegie.

Questo frutto è molto efficace come cura depurativa di primavera. La cura di ciliegie a base di frutti e di tisane è un toccasana per chiunque.

Le tisane alla ciliegia sono uno dei modi migliori per liberare l’organismo dalle impurità accumulate nei mesi invernali.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 16-04-2015

Emanuela Bertolone

Per favore attiva Java Script[ ? ]