Il sole d’estate è molto ambito ma può rivelarsi pericolosi per gli effetti nocivi dei raggi Uv: ecco tutti i segreti per una tintarella perfetta e sicura.

L’estate, pur tra mille capricci metereologici e nubifragi improvvisi, sembra riuscire piano piano a guadagnarsi il proscenio del teatro delle stagioni. Conseguenza principale è che i bagnanti riprendono coraggio alla ricerca di una tintarella quanto più bella possibile. Ma, come ormai è noto, per non incorrere a scottature o, peggio ancora vere e proprie ustioni, è necessario seguire poche, semplici, ma preziosissime regole.

Si comincia con l’applicazione delle creme solari che va fatta con cura. Bisogna considerare tutte le zone sensibili del corpo come naso, orecchie, labbra, spalle e piedi. L’operazione va ripetuta dopo ogni bagno. Il sole va preso con prudenza, evitando le esposizioni troppo lunghe soprattutto nei primi giorni quando basta già mezz’ora.

Bisogna poi fare attenzione anche quando non c’è un’esposizione diretta perché i viaggi Uv passano attraverso le nuvole e colpiscono anche quando piove. Considerate che un colorito ottenuto con calma e prudenza è più duraturo.

Attenzione alla pelle bagnata: si ustiona più velocemente.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 15-07-2014


La prevenzione dei tumori inizia dalla tavola: occhio alla carne

Fame nervosa, un problema comune da non sottovalutare