Smentita da “Save The Children”: Cristiano Ronaldo non ha donato 7 milioni al Nepal

L’associazione umanitaria Save The Children smentisce la notizia diffusa nei giorni scorsi: “Ronaldo ha solo prestato la sua immagine per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’emergenza”.

chiudi

Caricamento Player...

Cristiano Ronaldo, Pallone d’Oro portoghese, l’uomo da 55 milioni di euro, il calciatore tra i più pagati al mondo sembrava avesse compiuto un bel gesto donando 7 milioni di euro a Save the Children.

Il denaro sarebbe servito per aiutare i bambini rimasti orfani dopo il terremoto che, lo scorso mese, ha colpito il Nepal. Un gesto bellissimo che, otre ad aiutare i bambini, avrebbe dimostrato la generosità del calciatore difronte a questa tragedia.

Eppure non sarebbe così.

Cristiano Ronaldo non avrebbe messo mano al proprio conto corrente e devoluto 5 milioni di sterline (circa 7 milioni di euro) all’associazione umanitaria Save The Children per offrire sostegno e solidarietà nei confronti del popolo del Nepal.

Ad affermarlo è l’associazione stessa.

Ronaldo ha messo al servizio dell’opera umanitaria che aiuta la popolazione del Nepal colpito dal terremoto la propria immagine, diffondendo il messaggio di soccorso attraverso i suoi profili sui social Network

Tutto questo però senza versare nemmeno un dollaro.

La smentita ufficiale arriva proprio dall’organizzazione umanitaria Save The Children:

“L’ambasciatore globale per Save the Children, Cristiano Ronaldo, ha usato la sua voce e la sua immagine per sensibilizzare l’opinione pubblica verso i problemi che devono affrontare i bambini più deboli e indifesi di tutto il mondo, compresi quelli colpiti da il terremoto in Nepal. Le ultime informazioni sulla donazione di Cristiano Ronaldo per l’emergenza in Nepal sono prive di fondamento. Dopo il secondo terremoto, che ha portato ulteriori devastazioni al paese, ringraziamo il calciatore e altre persone influenti per aver fatto da cassa di risonanza all’appello lanciato dal media”.