Cinque Aspetti dell’essere Single che fanno bene alla Salute

I cinque benefici per la salute dell’essere single sono dieta, tranquillità e libertà dal cellulare.

chiudi

Caricamento Player...

Single è bello, ma non tutti sono a conoscenza dei benefici, anche fisici, che questa condizione è in grado di regalare. Non solo essere single permette di fare ciò che si vuole, ma riesce a regalare un benessere fisico non indifferente.

Al primo posto c’è il ringiovanimento fisico. La dieta ne risente parecchio quando si è costretti a sedersi a tavola per cenare con il proprio partner. Primo, secondo, contorno… Il tempo passa e i chili aumentano. La libertà di decidere anche di non mangiare non ha prezzo. Un panino al volo, un’insalata o semplicemente nulla per sentirsi più leggeri e per dedicare tempo ad altro. I single lo sanno benissimo.

Segue poi il silenzio e la ritrovata pace. Alzi la mano chi non ha, almeno una volta, cercato il tasto “off” da qualche parte sul corpo del proprio partner (ovviamente invano)! Guardare la tv senza nessuno che commenti o che insista nel cambiare assolutamente canale, addormentarsi senza nessuno che chieda “a cosa stai pensando?” e svegliarsi udendo solamente il canto degli uccellini. La vera e propria pace dei sensi che fa bene sia al corpo sia allo spirito!

In terza posizione poi, c’è chi riscopre il piacere fisico di rapportarsi ogni giorno con un partner diverso. Fare sesso fa bene: si bruciano calorie, si tonifica e si allungano i muscoli del corpo e vengono rilasciate endorfine nel sangue (grazie alle quali si produce un senso di euforia e benessere). Tutte cose che, nei rapporti con il proprio partner, a lungo andare, possono in qualche modo scemare. Riscoprire ogni volta un partner diverso permette, a chi è single, di godere a pieno di tutti i benefici del sano sesso.

Poi c’è l’essere liberi da cellulare. Uno stress che ormai colpisce gran parte della popolazione “accoppiata”: non rispondere ad un messaggio, ad una telefonata o ad una mail può diventare la causa di una vera e propria discussione che si può tradurre in ripicche e ricatti. Ma quanto è bella invece la libertà di poter spegnere il cellulare e non sapere quando lo si accenderà?

In ultima posizione c’è la libertà di poter passeggiare per strada e fare apprezzamenti sul belloccio o la belloccia di turno senza dover rischiare ripercussioni fisiche o sentire le urla di chi si ha accanto. Sarà capitato a tanti di posare per qualche attimo il proprio sguardo sul corpo di qualcuno durante una tranquilla passeggiata e di subire le tragiche conseguenze di questo innocuo gesto.