Silvia Provvedi torna a parlare di Fabrizio Corona a Mattino 5

Silvia Provvedi, raggiunta dai microfoni di Mattino 5, è tornata a parlare di Fabrizio Corona, con il quale è legata e che aspetterà nonostante il carcere.

chiudi

Caricamento Player...

Mentre la Cassazione ha confermato che Fabrizio Corona dovrà attendere in carcere l’esito del processo a suo carico, Silvia Provvedi è stata raggiunta dai microfoni di Mattino 5 ai quali ha raccontato di tenere molto al suo uomo, che può vedere per sole 6 ore al mese, e che crede alla sua innocenza, rinnovando la ferma intenzione di aspettarlo fuori dal carcere.

Silvia Provvedi: “Sono disposta ad aspettare, alla faccia di chi dice di no!”

 

Silvia Provvedi inst
FONTE FOTO: instagram.com/ledonatellaofficial

Queste le parole di Silvia, gemella di Le Donatella: “Abbiamo 6 ore al mese per vederci ed abbiamo avuto occasione di parlare. Il carcere è duro per tutti, non è una passeggiata, ma Fabrizio è combattivo ed è pronto a dimostrare la sua innocenza. E io credo e so che è innocente. L’ansia e la tensione ci sono, ma è sereno e pronto a combattere. Sicuramente riuscirà a reggere il colpo, è una persona forte, tosta. I soldi sono frutto solo di lavoro e sono leciti”.

La ragazza ha poi aggiunto: “Ci tengo a dirlo. Fabrizio passa per quello che evade, ma dal 2009 ad oggi ha versato 8 milioni di euro di tasse. Non sto con un delinquente. In affidamento stava diventando un’altra persona, si stava ritagliando un bel ruolo come padre, io gli stavo dando la stabilità per un futuro bello. Spero gli venga data la possibilità di ricominciare dal quel percorso, perché penso che Fabrizio abbia veramente bisogno di una terapia costante, ma non in galera. Non è il posto che lo possa fare cambiare. Sono disposta ad aspettare, ci sono. Alla faccia di chi pensa di no”.

La compagna di Corona si augura che le cure psicologiche a cui si sottopone il fidanzato possano continuare fuori dal carcere