Si può allattare con l’influenza

Spesso si pensa che se una donna, che ha partorito da poco, si ammala di influenza, non possa più allattare. Questo non è vero, anzi, è vero il contrario.

chiudi

Caricamento Player...

Se si sta vivendo la fase dell’allattamento e si contrae un virus influenzale, sia che si manifesti solo con tosse e raffreddore, o che viceversa porti anche delle linee di febbre, non si deve assolutamente smettere di allattare il proprio bambino.

Sicuramente questa attività può risultare più faticosa, per via della spossatezza che si avverte se si è ammalate e specialmente se si ha la febbre. Non si deve però temere di contagiare il piccolo, almeno non attraverso il latte. Il virus può essere trasmesso solo attraverso le vie respiratorie: quindi sarà sufficiente proteggersi con una mascherina.

Sembra infatti che allattare se si ha l’influenza serva viceversa a stimolare nel piccolo la formazione di anticorpi alla malattia, che dunque sarà meno soggetto a contrarre.

Ci si può anche curare: esistono infatti dei farmaci assolutamente innocui per il lattante.