La sua fidanzata era decisamente insoddisfatta della qualità dei loro rapporti sessuali: un 22enne ha deciso di evirarsi con un rasoio. Ricoverato d’urgenza in ospedale.

Succede a Kocani, una piccola città ad est della Macedonia. Protagonista un ragazzo macedone, Oliver Ilic. Insoddisfatto delle proprie misure e affranto dopo la confessione della fidanzata, il 22enne ha deciso si evira il pene con un rasoio, gettandolo poi nella spazzatura.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Immediatamente fatto ricoverare dalla fidanzata in ospedale per la grande perdita di sangue a causa dell’evirazione, il ragazzo è poi stato trasferito a Skopje poiché solo nella capitale vi era personale medico qualificato per un intervento complesso e delicato come quello di riattaccare l’organo genitale.

Dopo cinque ore l’intervento è riuscito ma per i medici è ancora presto per sapere se il pene riacquisirà completamente tutte le funzioni con grande tristezza soprattutto per la sua fidanzata.

Ma anche dall’altra parte del mondo ci si trova a fare i conti con problemi di evirazione.

Doveva essere una semplice operazione di routine: una banale circoncisione. Ma non per Johnny Lee Banks Jr. di Birmingham, in Alabama, che uscito dall’ospedale al posto che con un taglietto si è trovato con il pene amputato.

Un errore pazzesco che, adesso, il Princeton Baptist Medical Center dovrà pagare. La struttura e tutta l’equipe di urologia sono stati denunciati dall’uomo. Adesso bisognerà vedere che tipo di risarcimento deciderà il giudice.

Intanto, Johnny Lee Banks Jr. soffre per un pene amputato e i dolori causati dall’errore ospedaliero. Senza dimenticare la fidanzata dell’uomo, ovviamente parte lesa anche lei.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 27-10-2014

Spa ad alto tasso alcolico: succede in Giappone dove in bagno si fa nel vino

La madre di Reeva: “Tra loro niente sesso, lei voleva lasciarlo la notte in cui Oscar Pistorius la uccise”.