L’attrice Shirley Temple, soprannominata ‘Riccioli d’oro‘, indimenticabile enfant prodige del cinema statunitense è morta all’età di 85 anni nella sua casa di Woodside in California circondata dall’affetto dei suoi cari.

A dare il triste annuncio della morte per cause naturali di Shirley Temple sono stati i familiari, che in un comunicato hanno parlato della loro cara, descrivendo la sua esistenza come costellata di notevoli successi come attrice, come diplomatica ma anche come amata madre, nonna e bisnonna.

Nata il 23 aprile 1928 a Santa Monica,  Shirley Temple ha portato sullo schermo una varietà di personaggi di bambine dolcissime ma dotate di un acume e di una saggezza impressionanti rispetto alla loro età. La Temple iniziò la sua carriera ad appena tre anni: il debutto sul piccolo schermo avvenne nel 1932, con un cortometraggio di una serie per bambini «Our gang»; Nel 1935, a soli sei anni si aggiudicò l’Oscar giovanile nel 1939 debuttò al cinema con “La piccola principessa”.

Shirley Temple non era considerata semplicemente un’attrice, bensì il primo esempio di enfant prodige a Hollywood che aiutò a risollevare le sorti di un colosso della produzione cinematografica statunitense, la Twenty Century Fox a rischio bancarotta dopo la Grande depressione degli anni ’20 recitando in un totale di 43 film. Tra i titoli di maggior fama si ricordano Riccioli d’oro (1935), Shirley Aviatrice (1936), Zoccoletti olandesi (1937) e Rondine senza nido (1938)

I suoi capelli biondi, i bellissimi boccoli, il suo dolce sorriso, uniti allo sguardo da monella, e alle doti di ballerina di tip-tap ne hanno fatto una delle più popolari star di Hollywood.

Nel 1939  la giovane Shirley Temple perde il ruolo di Dorothy nel capolavoro “Il mago di Oz” inizialmente pensato proprio per lei ma assegnato a Judy Garland: da quel momento comincia, lentamente, la sua parabola discendente e viene piano piano dimenticata da Hollywood dedicandosi così, negli anni ’40, alla carriera diplomatica e diventando prima delegata degli Stati Uniti all’Assemblea Generale dell’Onu e poi ambasciatrice Usa;  Shirley Temple è stata un altro esempio positivo di politici Usa made in Hollywood, di politici a stelle e strisce cresciuti sui set cinematografici.

Un addio del mondo del cinema, per una grande protagonista del grande schermo, che ha saputo incantare intere generazioni, con la sua dolcezza e la sua inconsapevole saggezza, a suon di musica e passi di tip tap.

Addio  Shirley Temple… Addio Riccioli d’oro…

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 11-02-2014


Finto Scoop tra il Presidente Barack Obama e la Cantante Beyoncé

Jennifer Aniston festeggia i suoi 45 Anni con il nuovo Film Cake