Shiloh, la piccola di casa Jolie Pitt, vuole vestirsi da maschio e si fa chiamare John

Shiloh Nouvel, la figlia della coppia formata da Brad Pitt e Angelina Jolie vuole essere in tutto e per tutto un maschiaccio e i suoi genitori rispettano le sue scelte evitando quindi atteggiamenti repressivi che potrebbero essere dannosi per la piccola.

chiudi

Caricamento Player...

La piccola Shiloh, con il papà Brad Pitt e due dei suoi fratelli Pax e Maddox, ha partecipato alla premiere di “Unbroken” a Los Angeles mentre Angelina Jolie è rimasta a casa a causa della varicella.

Leggi anche: Stop forzato per Angelina Jolie: “Ho la varicella, starò a casa a grattarmi”

La ragazzina di 8 anni, che somiglia molto a sua madre anche se la sua bellezza androgina rappresenta un mix perfetto tra Brad e Angelina, ha sfilato sul red carpet mostrando che ama vestirsi da ragazzo infatti indossava un completo da uomo nero con cravatta in tinta e sotto una camicia bianca.

Nel 2010 in un intervista a Vanity Fair, l’attrice Angelina Jolie aveva confessato:

“Mia figlia si sente un ragazzo. Per questo le abbiamo tagliato i capelli. Ama vestirsi da uomo, vuole essere come i suoi fratelli”.

Mamma Angelina e papà Brad sono pronti a sostenerla se mai un giorno crescendo dovesse arrivare alla consapevolezza di non essere nata nel corpo giusto perché rispettano le scelte della figlia. Di sicuro sarà molto più difficile convincere nonna Jane, che ha vedute molto più tradizionali.

Ecco il commento di Selvaggia Lucarelli che sottolinea il coraggio e la forza di Angelina e di Brad Pitt:

“Ho deciso che Angelina Jolie è una grande donna. E’ una madre coraggiosa, che ha scelto di mostrare la figlia per quello che è, sapendo bene che i giornali avrebbero per la prima volta scomodato la parola ‘transgender’ – ha sottolineato Selvaggia Lucarelli – Sarebbe stato più facile tacere, nicchiare ancora per qualche anno, lasciare Shiloh a casa anziché portarla a una prima o infilarla a forza in un vestito un po’ più femminile. Sarebbe stata una scelta molto ipocrita ma molto hollywoodiana, quella di nascondere la polvere sotto la statuina dell’Oscar. E invece la Jolie ha portato la piccola Shiloh Pitt alla prima di “Unbriken”, che neanche a farlo apposta vuol dire ‘indomito’. Ed è proprio così, con un piglio fiero, indomito, quasi adulto, che è apparsa la bella Shiloh accanto ai suoi fratelli. Come se stesse già rilasciando la sua prima dichiarazione pubblica, come ci stesse guardando tutti per dirci: “Ehi, chiamatemi John””.