Sfilata Moschino Autunno Inverno 2014-2015 alla Milano Fashion Week

Alla Milano Fashion Week è andata in scena la sfilata Moschino dell’attesa collezione autunno inverno 2014/2015 disegnata da Jeremy Scott.

chiudi

Caricamento Player...

La settimana della moda di Milano entra nel vivo e le celebrities, abbandonati gli altri impegni, si fermano per ammirare le creazioni più belle degli stilisti per la prossima stagione invernale. Katy Perry è ospite della sfilata di Moschino: la famosissima cantante era lo scorso mercoledì 19 febbraio ai Brit Awards nel ruolo di guest presenter, ma non perde certamente l’occasione di partecipare alla MFW.

Come lei, alla sfilata Moschino sono ospiti l’attrice e cantante Rita Ora, il duo newyorkese dei The Misshapes (di cui la modella Leigh Lezard è la voce), la dj Mia Moretti ed il musicista Saul Milton del duo inglese Chase & Status.

E’ la prima collezione Moschino disegnata dallo stilista americano Jeremy Scott che è stato nominato Direttore Creativo del brand e non si vedeva l’ora di ammirare le creazioni del mitico ed eclettico designer già conosciuto in tutto il mondo. Prima di lui c’è stata Rossella Jardini, disegnatrice dell’ultima collezione primavera estate 2013/2014, che ha condotto per mano la maison per ben 19 anni e che ha preso anche le redini dell’azienda dopo la scomparsa del fondatore Franco.

Sfilata Moschino Autunno Inverno 2014-2015 alla Milano Fashion Week
Sfilata Moschino Autunno Inverno 2014-2015 alla Milano Fashion Week

La sfilata Moschino autunno inverno 2014/2015 ha inizio, con ben quarantacinque minuti di ritardo rispetto al calendario, sotto le note della canzone ritmata  “From Disco To Disco” e le prime modelle calcano la passerella in tenuta McDonald’s chic di colore arancione e giallo; In mano presentano vassoi che, invece di portare Happy Meal, propongono borse matelassé con l’inconfondibile lettera M (silmbolo del marchio) che prende la forma di un cuore. E poi ancora un accappatoio si trasforma un cappotto corredato di particolari accessori che sono bibite e box da fast food e il logo Moschino regna sui profili di giacche bon ton.

La musica cambia, si sente echeggiare nell’aria la canzone hip hop “Walk This Way” e le modelle  compaiono con abiti neri di pelle o di jeans con collane, guantini  e cinture dorate sovrapposte come accessori fashion.

Arriva il momento della serie animata statunitense che ha per protagonista una spugna allegra e spensierata di nome Spongebob; i pull sono oversize corredati di borse a tracolla e scarpe con il suo inconfondibile motivo “a groviera”. Si passa dalla musica disco, all’hip hop per poi arrivare al gran finale con abiti dalle stampe pop che ritraggono le più celebri confezioni di chips, pop-corn, zuppe americane e cioccolata che sfilano sulle note del ritornello Libiamo della “Traviata”.

Guarda la sfilata

Un inno al consumismo, agli anni passati, al junk food, alla musica, e una celebrazione portata ai massimi termini dell’ironia signature della Maison italiana.

Voto 10+ per la sfilata Moschino e per Jeremy Scott.

 [rev_slider Sfilatamoschino]