Sesso: sfatiamo i falsi miti e i luoghi comuni

Vi sentite esperte sull’argomento sesso? Eppure ci sono luoghi comuni completamente falsi, vediamo quali!

chiudi

Caricamento Player...

Il sesso è l’argomento su cui vi sentite più preparate, ma siete sicure di non credere a falsi miti? Esistono infatti delle false credenze e dei luoghi comuni, che spesso ci fanno rimanere delusi da un’esperienza sessuale.

Scopriamo insieme quali sono i falsi miti sul sesso, vi sarà utile per vivere i momenti intimi con il partner in maniera giocosa e spontanea.

1. Il profilattico ritarda l’eiaculazione – Questa è una affermazione assolutamente sbagliata. Il profilattico non influenza la resistenza. Più importante , invece, l’età: fino ai 30 anni, in media, gli uomini raggiungono l’orgasmo 6 minuti e mezzo dopo l’inizio della penetrazione,  mentre una volta superati i 50 anni questo tempo tende a diminuire sempre di più.

2. Mani grandi, pene grande– E’ praticamente impossibile cercare di intuire la lunghezza del pene di un uomo guardando le sue mani, i suoi piedi o qualsiasi altra parte del corpo.

3. La lunghezza media del pene è di 18 centimetri – Non tutti sono superdotati attori di film porno! Un pene, infatti, in media misura 12 centimetri.

4. La pillola anticoncezionale fa ingrassare – Questo è uno tra i luoghi comuni più diffusi tra le donne. Si trattava di un’affermazione vera fino a qualche anno fa, ma nei moderni anticoncezionali il dosaggio ormonale è bassissimo e quindi è praticamente impossibile avere degli effetti collaterali del genere.

5. Gli uomini non preferiscono le bionde – Non è assolutamente vero che le bionde vengono preferite dagli uomini perché sono più lussuriose o perché provano più orgasmi. Si tratta semplicemente di gusti personali e sono molti gli uomini che impazziscono letteralmente per le rosse.