Serena Williams: l’omicidio della sorella, la depressione, la rinascita

La vita di Serena Williams, colei che viene considerata la tennista più forte al mondo, è stata costellata da grandi successi e grandi drammi.

chiudi

Caricamento Player...

Il mondo continua a restare a bocca aperta quando Serena Williams scende in campo, con il suo talento incredibile e una potenza che l’hanno resa la tennista numero uno al mondo. Ora la Regina, come la chiamano nell’ambiente, è stata costretta a fermarsi, ma per un motivo meraviglioso: è in dolce attesa del suo primo figlio, avuto dalla relazione con Alexis Ohanian, giovane co-fondatore di Reddit. Questa nuova vita porterà a Serena tanta felicità, ma certe ferite nel suo passato non potranno essere rimarginate.

SERENA WILLIAMS
SERENA WILLIAMS

Una vita segnata da un dramma

Era il 14 settembre del 2003 quando l’amata sorella di Serena e Venus Williams, Yetunde Hawanya Tara Price, fu assassinata a Compton, nella contea Los Angeles. La donna, madre di tre figli, stava viaggiando nel SUV del suo compagno quando fu raggiunta da un proiettile alla testa. Secondo i rapporti della polizia, la vittima designata dalla gang doveva essere proprio il suo compagno.

Per Serena la morte della sorella Yetunde, che era anche l’assistente sua e di Venus, fu uno shock devastante:

“Trovo ancora enormi difficoltà nel descrivere cosa è accaduto a Yetunde, avendo nove anni più di me la consideravo come una seconda mamma. Rammento che avevo avuto un colloquio telefonico prima della tragedia e non scorderò mai il suo timbro di voce: in quel momento era davvero felice per come procedevano le cose a tutti noi. Quando ho saputo non ce l’ho fatta a sopportare la morte di mia sorella. Era troppo”.

In seguito a questo shock, nella vita di Serena entrò la depressione. Anche se continuò a giocare, il dolore prese il sopravvento e, complice anche un infortunio, Serena abbandonò il tennis per qualche tempo. Con l’aiuto della terapia e della fede (è una testimone di Geova), Serena è tornata sul campo, dimostrando una forza incredibile. Alla fine dell’estate nascerà suo figlio, un altro splendido motivo per continuare ad andare avanti nella vita, con coraggio.