Volete sembrare più alte e slanciate? C’è solo una regola un taglio corto capelli

La seduzione è una materia in cui, noi donne, abbiamo master di secondo livello. Se però siamo molto attente all’abito (accessori compresi) spesso sottovalutiamo l’importanza “correttiva” di un taglio corto capelli.

 Forse non tutte sanni che con l’hairstyle giusto possiamo sembrare più alte, slanciate o, in alternativa, minute. Ma quasi sempre si appilca una regola: affidatevi ad un taglio corto capelli e il risultato sarà garantito.

Se non siete particolarmente alte, l’imperativo categorico è: verticalizzare la silhouette. Il consiglio è di puntare sul volume al centro-testa attraverso una scalatura mirata e interna alla texture così da facilitare lo stacco alle radici. Contemporaneamente bisogna alleggerire i capelli su tempie e nuca, a volte mantenendo la lunghezza, altre volte scegliendo un taglio corto/aderente/accarezzato.

Ma il taglio corto è perfetto anch per sembrare più slanciate. Se si ha un viso particolarmente tondo forse è meglio evitare i tagli a definizione retta-orizzontale e piena, scegliere invece linee dalle silhouette verticale.

Poi è determinante lo styling: meglio il liscio rispetto al mosso poichè purtroppo i capelli ricci ‘riempiono’ e raramente aiutano. Pensateci: mettereste mai per sentirvi snelle un abito ricco con rouche e voule?

Infine l’attenzione per il tagli ocorto va riposta ai chiaro/scuri: prediligere toni ombreggiati e più scuri all’interno della chioma, nei contorni laterali e nella nuca da slanciare.

La vibrazione chiaro-scuro nel taglio corto allunga e snellisce otticamente la forma. 

Il taglio corto infine è perfetto se si vuole slanciare il collo. In questo caso bisogna scegliere tagli svuotati e ‘aderenti’ alla nuca, evitare rasature e definizioni finali a linea retta, prediligire invece tagli ‘ricamo’ a singole ciocche irregolari e piatte.

Evitare assolutamente: i bob a linea retta, molto meglio quelli a perimetro ‘slash’, ad allungare cioè in avanti”.

Se si vogliono invece smorzare i lineamenti duri, con il taglio corto bisogna evitare i tagli iper-geometrici e grafici, stile inglese per intenderci. Optare per tagli e styling ‘gentili’ sinuosi mai troppo lisci. Evitare frange corte che spostano ulteriormente l’attenzione sui lineamenti e prediligere ciuffi e morbide asimmetrie che aiutano e ‘defocalizzano’.

Emanuela Bertolone.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy

ultimo aggiornamento: 17-07-2014

Redazione Donna Glamour

X