Sei single? Cerchi l’amore? Lo trovi al supermercato!

E’ in arrivo La Spesa dei Single, iniziativa che corre in aiuto di chi ancora crede nell’anima gemella.

chiudi

Caricamento Player...

Può capitare di soffiare su quaranta candeline e trovarsi a riassumere la propria vita attuale in due parole: “sono single”. Condizione condivisibile con una svariata quantità di donne di tutte le età, per certi versi piacevole, ma, sicuramente, poco soddisfacente per numerosi motivi, che si possono sintetizzare così:

  1. Nonostante si goda di maggiore libertà, nella gestione quotidiana della propria vita, il pensiero di non poter condividere con il proprio partner i propri successi, avvilisce un pò.
  2. Anche se le testimonianze deprimenti delle amiche rafforzano l’identità del single, il fatto di non poter contare sulla spalla amorevole de proprio uomo, nei momenti difficili, fa tremare un po’ le gambe.
  3. Fermo restando che non conta avere un fidanzato qualunque, ma accompagnarsi con quello giusto, diventa un problema frequentare le proprie amiche nel week end, perché quasi tutte fidanzate, pena essere sistemate a capotavola, modello Bridget Jones.

Ma dove si trovano gli uomini?

Passata una certa età, il che porta a diminuire le probabilità che siano in un locale la sera, dove si possono cercare gli uomini single?

La moda degli aperitivi può aiutare, lanciando l’amo a chi è single, ma possiede il limite del potenziale alcolismo se utilizzata come strategia quotidiana.

Ci ha pensato il pr milanese Roberto Pacchiarini, lanciando un’iniziativa che potrebbe ribaltare le sorti sentimentali di quanti hanno appeso al chiodo la speranza di trovare l’animale gemella.

Si chiama “La Spesa dei single”, che da giovedì 23 aprile in 72 esercizi di Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, e presto nel resto d’Italia, potrebbe regalare un brivido a chi cerca monoporzioni e cibi pronti. E non solo….

Basterà recarsi in uno dei supermercati aderenti al progetto, legare un fiocchetto rosso al carrello della spesa così da essere facilmente riconoscibili e sperare che il proprio carrello si scontri con quello giusto.

A questo punto, ci si assume la responsabilità del look prescelto. Questo non vuol dire che si debba optare per un abbigliamento e un trucco da afterhours, ma neanche sembrare delle scappate di casa. Per dirla con le parole del Pacchiarini, ”è ovvio che le chance di incontro aumentano se ci si va un po’ più curati e magari non appena svegli e tutti disordinati”. In sostanza, basta ricordarsi che si tratta di un supermercato.

Se questa iniziativa prenderà piede, occorre annotarsi, con spirito positivo, che il paniere è assai popoloso. “In Italia – ha sottolineato il pr meneghino – ci sono 15 milioni di single”.

A questo punto, non resta che fornire un caloroso consiglio: donne, tirate fuori tutta la vostra astuzia, facendovi aiutare a prendere un prodotto (anche se non vi interessa) che è riposto su uno scaffale troppo alto, o attaccando bottone durante la fila per la cassa. Ma, soprattutto, state in allerta fino alla fine, perché è pieno il mondo (anche dei supermercati) di uomini che si fingono single pur essendosi riprodotti tipo la Famiglia Bradford.