Nella seconda Puntata di Project Runway Italia Jacopo viene eliminato mentre Elena è la migliore

Il tema della seconda puntata di Project Runway Italia è dedicato agli Anni 80.

chiudi

Caricamento Player...

La puntata di Project Runway Italia ha inizio con un breve riassunto della puntata precedente e poi, dopo la sigla, le telecamere spiano all’interno del loft.

Inizia la scelta delle modelle e tanti si riprendono quella dell’altra volta così la prima ad essere eliminata è Nathalie. I concorrenti vengono portati in via Tortona a Milano per respirare un po’ di aria di innovazione e raggiungere lo studio del famoso fotografo Giovanni Gastel.

L’ispirazione Anni ’80 è il tema della puntata di Project Runway Italia:

“Vi chiediamo di prendere dei capi classici anni ‘80 per reinventarli per la propria generazione o per i fratellini”

E Giovanni Gastel  ha addirittura messo ha disposizione il suo archivio per stimolare la creatività dei concorrenti che da lì possono recuperare qualche capo, qualche idea, da cui partire per la propria proposta:

“Quali erano gli anni ‘80? Quelli dei Duran Duran, dei colori, delle proporzioni sballate, di Madonna”

L’idea è quella di prendere un’idea e trasformarla: il consiglio di Gastel è quello di non prendere mai le prime cinque idee perchè sono quelle a cui tutti penseranno.

Questa volta per le stoffe si va in un megastore specializzato e i concorrenti hanno mezz’ora di tempo e un budget di 100 euro da poter spendere; tutti hanno più o meno le stesse idee e puntano le stesse stoffe.

Ildo Damiano li segue passo passo quando si accorge che molti stanno scegliendo delle stoffe che somigliano a della tappezzeria, con colori improbabili e fantasie ancor peggiori. Gli anni ’80 erano gli anni del fluo ma in questa sfilata il nero purtroppo farà da padrone, così come le tinte basiche.

Nella sala taglio di Project Runway Italia tutti collaborano e Matteo, pur essendo uno dei più anziani, non ha preso neanche una stoffa colorata perchè a lui la moda anni ‘80 non piace. Ad un certo punto gli sale la febbre e decide di lasciare la sala nonostante le critiche dei compagni.

La mattina della sfilata di Project Runway Italia le modelle devono essere truccate e pettinate rigorosamente ‘vapo’, con trucco metallizzato. Arrivano i giudici e sfilano le prime creazioni come ad esempio quella di elena che propone una giacca double-face e quella di Matteo che è una giacca stile samurai.

Alla fine della sfilata i giudici invitano a fare un passo avanti Eli, Marco, Rocco, Milan, Jacopo, Elena mentre tutti gli altri sono salvi. Salvo piange per paura che vada via Rocco, mentre Matteo vorrebbe fosse proprio lui a uscire.
La gonna con le zip di Jacopo a Trussardi non piace per nulla:

“Hai fatto le orecchie da cocker alla gonna?”.

I giudizi dei giudici sono impietosi perchè i concorrenti di Project Runway Italia non hanno centrato per nulla il tema dedicato alla moda anni ‘80 creando cose immettibili e senza idee.

Alla fine si salvano Marco, Rocco ed Eli; la prova viene vinta da Elena che, proponendo una giacca double face, sarà immune la prossima settimana.

Nella Seconda puntata di Project Runway Italia Jacopo viene eliminato mentre Elena è la migliore
Nella Seconda puntata di Project Runway Italia Jacopo viene eliminato mentre Elena è la migliore

Tra Milan e Jacopo quest’ultimo, che ha proposto una gonna con le zip non piaciuta a Trussardi. Jacopo è un ragazzo romano ventitreenne neodiplomato in fashion design che si definisce versatile, intrigante e iperattivo.

La puntata di Project Runway Italia termina con i flash del fotografo Castel che scatta una foto, in primo piano, a Elena e alla sua modella.

L’appuntamento è per la prossima settimana con la terza puntata di Project Runway Italiadove i 10 stilisti si affronteranno ancora una volta a colpi di ago, filo e creatività.

Vi ricordiamo che il premio finale di Project Runway Italia consiste in un contratto di un anno con la maison Trussardi, un servizio fotografico per Marie Claire e un viaggio a New York nella settimana della moda.