Salvini e Isoardi: grandi novità per la coppia svelate da Dagospia

Secondo Dagospia sembra che Salvini e Isoardi siano pronti per andare a convivere: la coppia è davvero più affiatata che mai!

chiudi

Caricamento Player...

Dopo un’estate di coccole e viaggi tra mare e montagna sembra che per Matteo Salvini ed Elisa Isoardi sia arrivato il momento di andare a convivere: secondo quanto riporta Dagopsia sembra che la coppia sia sempre più affiatata e che “tra loro ci sia una perfetta intesa sulla gestione della vita domestica: lui ama fare le pulizie di casa mentre lei preferisce i fornelli!”. La loro storia è iniziata lo scorso inverno e solo questo estate sono stati paparazzati nella prima uscita pubblica che ha avuto come sfondo la splendida Ischia.

In un’intervista di qualche mese mese fa la conduttrice aveva dichiarato:

“Ho solo un senso del dovere molto forte che, in passato, è stato anche causa di incomprensioni con amici e fidanzati. Fortunatamente, sto con una persona ancora più impegnata di me. Che dirvi? Abbiamo l’equilibrio perfetto. Ci vediamo poco, ma non è un problema, perché entrambi riteniamo più importante la qualità della quantità.”

Elisa Isoardi non ama fare progetti a lungo termine riguardo l’amore:

“Certamente l’approccio negli anni è cambiato, ma ancora oggi lo vivo senza fare progetti a lungo termine. In modo sincero. E disinteressato… Diciamo che in questo momento faccio fatica a pensare anche a me stessa come mamma, proprio perché sono ancora in un momento della mia vita in cui non amo fare progetti a lungo termine, perché le sorprese del quotidiano sono tantissime.”

Infine la 33enne smentisce le voci riguardo un possibile matrimonio con il leader della Lega:

“Lo ripeto: i programmi li faccio sul lavoro, in amore non riesco a progettare il domani, figuriamoci quello che farò tra un anno. Detto questo, il presente mi regala grandi soddisfazioni e gioie. Se mi piacerebbe? Mia nonna mi ha trasmesso il valore di questo sacramento e per me il matrimonio è un vincolo sacro. Ma nonostante ci creda, ora – davvero – non ci penso ancora.”