Tentato furto aggravato dal fatto che l’auto fosse della polizia. Succede a Pittsburgh, negli Stati Uniti, protagonista una donna di 32 anni all’uscita da una festa in un locale.

Salire su un’auto parecheggiata, trovare le chiavi nel criscotto e decidere di utilizzare il mezzo per raggiungere la propria auto parcheggiata poco lontano. Questo è quello che ha pensato di fare una donna di 32 anni, a Pittsburgh, negli Stati Uniti.

Uscita da una festa in un locale del centro, la donna ha ben pensato di salire in un’auto in sosta lì davanti.

Avendo visto l’autista della stessa scendere per rispondere al telefono, la giovane senza esitazione si è seduta al posto di guida, decisa, come ha dichiarato dopo, a raggiungere la propria auto posteggiata a distanza.

Quel che la ragazza non si sarebbe mai aspettata era trovare un passeggero al suo fianco molto particolare: un poliziotto. Ed infatti, l’auto parcheggiata era quella della polizia ed al suo interno si trovavano due agenti in borghese che si erano appostati davanti al locale.

Appena i poliziotti hanno intimato alla donna di scendere dall’auto lei si è rifiutata categoricamente (probabilmente aiutata anche da una buona dose d’alcol nel corpo) costringendo i due poliziotti ad utilizzare le maniere forti.

La serata ha avuto un epilogo piuttosto burrascoso: a fine serata la donna e gli amici andati a soccorrerla sono stati arrestati e lei è stata accusata di tentato furto di un’auto in sosta, aggravato dal fatto che fosse della polizia.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 01-11-2014


Fabrizio Corona concede un’intervista dove parla delle sue condizioni in carcere…

Lapo Elkann si racconta: una vita tra successi e dolori