Il rosa e il nero di Renato Balestra incanta Roma

Renato Balestra e la sua collezione autunno-inverno riscuotono grande successo alla settimana di passerelle di AltaRoma AltaModa. Rosa e nero dominano.

chiudi

Caricamento Player...

Atteso ed acclamato, Renato Balestra nobilita la settimana di passerelle di AltaRoma AltaModa con una collezione autunno-inverno che è un omaggio all’eleganza e alla femminilità. Lo stilista che ama i salotti televisivi abbina con sapiente disinvoltura classicismo e modernità, reinventando con originalità e spirito creativo temi e proposte che riecheggiano schemi, tendenze sempre vive ed attuali.

La donna di Renato Balestra vive nel presente ma è ancorata ad un passato che è fonte di ispirazione, un passato che non stufa, che stupisce piuttosto, nel pieno rispetto della tradizione italiana dove tutto è arte, dove ogni cosa rimanda ad un’antichità ricca di splendore. Un po’ come la stessa cornice di Santo Spirito in Sassia, teatro dell’incantevole defilè capitolino, degna cornice di un evento capace di richiamare pariteticamente colleghi e star. Tra gli altri, Silvia Venturini Fendi, Cyprien Richiardi, Suzy Menkes, Tiziana Rocca, Alessandra Canale, Patrizia Pellegrino e l’immancabile Beppe Convertini,

Il nero ed il rosa sono i colori su cui punta deciso l’esperto stilista. Due tinte profondamente diverse, accostate e mescolate con tatto, devozione, rispetto. Per il rosa, addirittura, Renato Balestra mette momentaneamente da parte l’adorato blu ed è egli stesso a spiegare il perché: “Lo tradisco per il rosa dell’ottimismo. Stavolta ho fatto soltanto 20 outfit, dove il rosa è il colore vedette. Ma non è mai assoluto, solo in un abito. Poi l’ho abbinato al nero, l’ho velato con strati di tulle per un effetto nudo mai volgare, l’ho ricamato in fiori di paillettes su corpetti e gonne”.

Scelte semplici ma decise, una svolta romantica che solo in parte sorprende visto che Renato Balestra in fondo sa ragionare con i sentimenti e lo ha sempre dimostrato. Gli arditi ricami, le tulle, la seta, le studiate sovrapposizioni, la freschezza e la femminilità che traspaiono da ogni abito sono i punti cardine della sua collezione, che di tanto in tanto si concede qualche stravaganza come le vezzose e seducenti fessure sui tubini corti, o gli inflazionatissimi – di questi tempi – abiti lunghi a sirena e gli inserti rosa sui modelli ampi.

Scelte raffinate e convincenti, ideali per le occasioni più disparate e per le donne più diverse. Perché la moda unisce e non divide mai.