Rocco Siffredi in cattedra per insegnare educazione sessuale?

Chi meglio di Rocco Siffredi potrebbe insegnare educazione sessuale a scuola? Una petizione lo vuole in cattedra

chiudi

Caricamento Player...

Rocco Siffredi, in occasione della giornata mondiale dell’orgasmo, si candida come insegnante di Educazione Sessuale con una petizione su Change.org: il noto porno attore ha deciso prendere in mano la situazione e metterci la faccia e l’esperienza chiedendo al ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, di inserire l’educazione sessuale come materia obbligatoria. Rocco Siffredi ha scritto una lettera su Change.org per spiegare le sue intenzioni parlando del fatto che, dato che il sesso è ancora un tabù, molti ragazzi non sanno con chi parlarne e cercano di imparare dal porno, cosa per nulla salutare, trattandosi di un prodotto per l’intrattenimento e non per l’apprendimento. Voglio lanciare questo appello perché il sesso è una cosa bellissima, la pornografia dovrebbe essere intrattenimento  ma in mancanza di alternative è diventata uno strumento di apprendimento, soprattutto tra i giovani. Secondo voi è normale?.

Aprirsi al dialogo

Il dialogo, l’ascolto, l’apertura mentale sui temi del sesso sono in Italia ancora lontani. Il sesso è in Italia ancora tabù, mentre in molti avrebbero bisogno di parlarne, aprirsi, essere ascoltati e ricevere risposte. Tanti giovani avrebbero voglia di soddisfare le proprie curiosità ma non sanno a chi rivolgersi.

 I ragazzi hanno il diritto di ricevere una formazione su una delle cose più belle e importanti nella vita. Perché io? Perché faccio il mio lavoro da 30 anni e ho acquisito abbastanza esperienza per assicurare che quello che faccio io non è educazione sessuale, bensì altro, pornografia appunto.

In effetti, come ricorda anche l’attore, l’Italia è uno dei pochi paesi che non ha ancora inserito l’educazione sessuale nelle scuole come materia obbligatoria secondo programma.

Come noi solo Bulgaria, Cipro, Lituania, Polonia, Romania e Regno Unito, non si sono ancora aperti a questo tipo di educazione e insegnamento.

Rocco Siffredi
Fonte: Facebook