Rissa Francesco Facchinetti per proteggere un Cane picchiato dal suo Padrone

Il padrone picchia il suo cane, lui lo vede e finisce male. E’ così che scoppia la rissa Francesco Facchinetti è il protagonista di questa vicenda eroica.

Oltre alla piccola Mia, figlia avuta con la sua ex Alessia Marcuzzi, sul profilo Instagram di Francesco Facchinetti negli ultimi mesi il vero protagonista è il suo Husky, Floyd.

Sarà proprio l’amore per questa tenera creatura, ad aver scaturito una reazione incontrollata perchè in questi giorni c’è stata una rissa Francesco Facchinetti ed è stato proprio lui a raccontarlo sul suo profilo Faceboook:

” Ieri alle 15 mentre ero fermo al semaforo mi sono accorto che un signore sul marciapiede stava picchiando il suo cane. Sarà stato il caldo ma non c’ho visto più, e col mio fare bergamasco ho fatto a lui quello che lui aveva fatto al cane! Prenderò una denuncia ma non me ne frega niente… Lo rifarei altre mille volte”.

E con questa affermazione  quasi 2000 condivisioni e oltre 46 mila like dei fans in poche ore. C’è chi pensa che sia stata la cosa migliore da fare, e commenta dicendo:

“Il cane non si può difendere!!!! L’umano schifoso si”

“Io voglio la pena capitale per chi uccide e maltratta gli animali”

Non tutti però condividono il gesto e giudica la sua reazione troppo esagerata:

” Ma che differenza c’è tra chi picchia un cane e chi picchia un’altra persona???”, ” Ma secondo me tu vedi troppi film… Stendo a crederci, ma se hai picchiato il signore ti sei messo al suo livello”

” Veramente  dovresti denunciare tu quell’uomo e fargli togliere il cane immediatamente, quando lo picchi e te ne vai nn hai risolto niente xk il cane resta a lui e continuerà a picchiarlo”

Chi appoggia e chi no la rissa Francesco Facchinetti, lui posta una tenera immagine con il suo Floyd e scrive:

” Chi pensa che un animale non possa amare non ha mai provato quello che io provo in questo momento”

Guarda cosa accade oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”18437″]

ultimo aggiornamento: 15-06-2014

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X