Per l’eccessiva lubrificazione femminile esistono rimedi temporanei, tuttavia è indicato eseguire accertamenti per individuare le cause e le cure efficaci.

Muco delle ghiandole cervicali, secrezioni delle mucose vaginali sono causa della lubrificazione femminile che possono essere più o meno abbondanti in funzione a ormoni, ciclo e altre situazioni che possono occorrere, tra cui la gravidanza.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

Se la lubrificazione femminile è valutata come eccessiva può essere sintomo di infiammazione, stato che però va verificato mediante tampone vaginale e antibiogramma che permetterebbe di verificare l’effettiva presenza di infiammazione e la sua causa e di intervenire con la terapia più indicata al fine di migliorare l’entità di queste lubrificazioni.

Altre cause di eccessiva lubrificazione femminile possono essere squilibri ormonali derivanti da estrogeni e prolattina elevati, ipertiroidismo che alterano i vasi sanguigni dell’area vaginale causando l’eccessiva lubrificazione.

Naturalmente solo l’individuazione della causa dell’eccessiva lubrificazione può facilitare la scelta di un rimedio efficace, tuttavia, chi soffre di eccessiva lubrificazione femminile è sconsigliata la stimolazione eccessiva. Se nel rapporto sessuale la lubrificazione è importante per facilitare la penetrazione, mantenere adeguati livelli di lubrificazione è altrettanto importante per provare desiderio e piacere.

Evitare dunque troppi preliminari e relativa stimolazione può aiutare, temporaneamente, a controllare questo disturbo, tuttavia è indicato chiedere consiglio al proprio medico per individuare la causa effettiva dell’eccessiva lubrificazione femminile e, di conseguenza, la terapia più efficace per la risoluzione completa del problema.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 14-10-2014


“L’amore non è un’emozione”, parola dell’antropologa Helen Fisher

Amore, ecco le 9 posizioni con cui le donne provano più piacere a letto