Ricoverata in ospedale Veronica Panarello, la mamma di Loris

Veronica Panarello è stata colta da un malore in cella: è svenuta davanti a tutte le altre detenute. Immediato il ricovero il ospedale

chiudi

Caricamento Player...

E’ stata ricoverata d’urgenza nell’ospedale di Agrigento Veronica Panarello, la donna accusata di aver ucciso il figlio Loris Stival, il bimbo di appena 8 anni ucciso a Santa Croce Camerina.

Soccorsa da agenti di custodia Veronica Panarello è stata portata prima in infermeria, poi in ospedale. Il medico ne ha, infatti, disposto il ricovero precauzionale. Secondo quanto si è appreso Veronica Panarello è stata sottoposta a Tac e altri analisi ed esami che, però, non hanno evidenziato patologie di rilievo si suppone quindi che alla base del malore ci sia il profondo stress che sta vivendo la donna in questi ultimi mesi.

Leggi anche: Veronica Panarello si sta lasciando morire di fame

Ed infatti la salute di Veronica Panarello aveva già destato alcune preoccupazioni. Una settimana fa era stato il suo avvocato Francesco Villardita a spiegare che la Panarello “aveva avuto bisogno delle flebo la scorsa settimana, ma ora è tutto passato. Si alimenta autonomamente ed è battagliera”.

Da ricordare infatti che Veronica Panarello continua a dichiararsi innocente dall’accusa di omicidio del figlioletto Loris. Contro di lei però ci sarebbero le registrazioni di alcune telecamere di sorveglianza che avrebbero evidenziato come la donna, quella mattina, non avrebbe accompagnato il figlio a scuola come invece lei stessa più volte ha affermato.

Dichiarazioni le sue he hanno fatto si che anche il marito della donna e padre del bambino, Andrea Stival, prendesse le distanze dalla moglie in attesa di capire che cosa sia esattamente successo quella mattina di sei mesi fa.

Il legale della donna, per quanto concerne le indagini afferma:

“E’ tutto fermo, nessuna novità dalla Cassazione e non è stata ancora fissata l’udienza per l’incidente probatorio”.

Ed intanto, la Procura di Ragusa ha richiesto formalmente l’incidente probatorio in merito alle registrazioni delle telecamere di videosorveglianza che stando all’accusa inchioderebbero Veronica Panarello alle sue responsabilità.