Replica di Laura Pausini sulla vicenda-spiaggia: finti scoop

Laura Pausini attraverso la sua pagina ufficiale di Facebook replica nuovamente alle accuse ricevute per il suo comportamento in spiaggia. Caso chiuso?

chiudi

Caricamento Player...

Laura Pausini e la vicenda in spiaggia: altro episodio. Stavolta è lei a rispondere alle accuse che le sono piovute addosso dopo la lettera ricevuta e pubblicata dal quotidiano “Repubblica” che la dipinge come una diva viziata e altezzosa. Attraverso il suo profilo Facebook la popolare cantante ha voluto dire la sua chiudendo l’argomento (ma questo è tutto da vedere).

Questo è quanto scritto da Laura Pausini sul social-network:

“Mi chiedo come sia possibile che molta gente creda, dopo 21 anni che mi conosce, che io possa comportarmi da diva. A Riccione poi, dove io non sono stata! Si sono sbagliati anche la città! Si! Ho fatto la diva a Riccione mentre ero in un’altra città! Ieri ho sentito i ragazzi che lavorano nella spiaggia dove sono stata e anche alcune persone che erano li in vacanza che mi hanno scritto sui social. Erano sconvolti dalle falsità che leggevano, loro che mi hanno conosciuta e vista”.

Poi la Pausini attacca i media:

“Non credete a tutto quello che scrivono, fare uno scoop in estate è piuttosto semplice, (e molto scorretto in questo caso) ma informatevi prima, io non fumo, non bevo in spiaggia in bicchieri di vetro e i lettini me li so spostare da sola. Non dimenticatevi che vengo dalla campagna e non dal regno dei diamanti. Quindi non attribuitemi cose che non faccio e che non sono. Troppo facile! Uno può dire e pensare che non gli piaccio, per carità! ma non che faccio la diva, perché questa è un’offesa al mio modo di essere da sempre, all’educazione che ho ricevuto e a ciò che voglio insegnare a mia figlia. E a proposito di figlia, è vero, quando sono con lei non faccio le foto perché non mi sembra corretto passare un pomeriggio in spiaggia senza darle l’attenzione che merita. Faccio autografi e foto con tutti ogni qual volta che posso, e con piacere, poi ci sono situazioni che non lo permettono ma questo non credo di doverlo spiegare”.

Conclude così: “Caso chiuso. Voglio cantareeee sempre cantareeeeee”.

Ecco l’originale da Facebook:

Guarda cosa accadde oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”23461″]