Reality sulla vita di Claudia Galanti? Lei ha detto no

Claudia Galanti ha rifiutato l’offerta di fare un reality sulla sua vita 24/24h in stile Kardashian

chiudi

Caricamento Player...

Claudia Galanti, che si sta pian piano riprendendo dalla sua tragedia famigliare, è tornata in TV grazie al supporto dell’amica Simona Ventura che l’ha inserita nel suo programma di cucina sul web.

Leggi anche: Claudia Galanti: quando è morta mia figlia ho pensato al suicidio

Questo ritorno in pubblico di Claudia Galanti, probabilmente ha incuriosito il presidente di  Agon Channel, Francesco Becchetti, che le ha proposto di fare un reality interamente dedicato alla sua vita 24 ore su 24, in pieno stile Kardashian.

Claudia Galanti ha prontamente risposto negativamente a questa proposta, che non le è assolutamente parsa opportuna. Solo pochi giorni fa, infatti, Claudia Galanti dichiarava a Chi che dopo la morte in culla della sua bambina Indila, ha fatto molta fatica a ritrovare la voglia di vivere e che, in ogni caso, la sua vita non sarebbe stata più la stessa.

“Ero a Parigi, la mia bambina, Indila era morta già da qualche settimana quando ho deciso di farla finita. Sono salita in piedi sulla finestra: lo sguardo volava giù e volevo che il mio corpo lo seguisse. Mentre pensavo al salto è entrato mio figlio Liam. Mi ha detto: “Mamma”. E io mi sono fermata. Ma ho capito che nella mia vita non potrò mai più essere felice. Non supererò mai questo momento. Sono stata in cura e lo sono ancora. Non so quando e come ne uscirò. ma ho deciso di ricominciare, per il bene dei miei figli. Ho lasciato Parigi e sono tornata a Milano. Ho chiamato a rapporto i miei fratelli e mio padre. Sono tornata una bambina indifesa, senza forza e senza coraggio. Per tanti anni mi sono presa cura di loro, ora sono io che ho bisogno di aiuto. Ho trovato la forza di vivere grazie a Indila. Lei e mia madre dall’alto mi danno la spinta per non mollare”.

Difficile comprendere gli stati d’animo di una mamma ferita così nel profondo, è oltremodo comprensibile il suo distacco dal mondo dello spettacolo.