Ragazza rom pagata per dire che guadagna 1000 euro al giorno rubando

La trasmissione Servizio Pubblico ha svelato un retroscena incredibile: è stata intervistata la ragazza rom che con le sue dichiarazioni fece a dire a Salvini che i campi nomadi vanno abbattuti.

chiudi

Caricamento Player...

La ragazza rom intervistata da Mattino 5 ha svuotato il sacco:

“Una giornalista di Mattino 5 mi ha pagato per dire che guadagno 1000 euro al giorno rubando”.

La ragazza rom con quelle sue dichiarazioni in tv fece dire a Matteo Salvini che i campi nomadi vanno abbattuti. La stessa ragazza rom è stata intervistata da Giulia Cerino in un servizio per la trasmissione televisiva Servizio Pubblico.

La ragazza rom risiede al campo nomadi di Castel Romano e aveva raccontato di guadagnare fino a mille euro al giorno grazie a furti e rapine durante un’intervista per la trasmissione Mattino 5.

Nel programma mattutino di Canale 5 condotto da Federica Panicucci e Federico Novella, la ragazza rom aveva detto:

“Se lavoro li faccio in un mese. Chissenefrega se rubiamo a una vecchietta, tanto lei puoi muore. Io mi prendo i soldi e sto a posto” aveva riferito la ragazza alla giornalista. Durante la trasmissione era presente in studio anche il leader leghista Salvini che dopo aver ascoltato la frase aveva sbottato: “Bisognerebbe radere al suolo i campi rom”.

Le dichiarazioni della ragazza rom scatenarono numerose polemiche politiche, ma ora la ragazza ritratta tutto e afferma di essere stata pagata dalla giornalista per dire quelle frasi:

“Siamo uscite dalla scuola a San Paolo, ci ha visto la giornalista e ci ha dato 20 euro per dire queste cose: che noi rubiamo 1000 euro al giorno, che la vecchietta deve morire così io le ho dette”.

La ragazza rom ha ancora aggiunto:

“Perché l’ho fatto? Ero fumata e lei mi ha dato 20 euro. Non capivo che potevo danneggiare gli altri, avevo fumato erba”.