Raffaella Fico mamma premurosa: ci vuole frequenza

Raffaella Fico mamma di Pia si racconta nel ruolo di madre e svela il suo pensiero su Mario Balotelli

chiudi

Caricamento Player...

Intervistata da Barbara D’Urso a Domenica Live, Raffaella Fico mamma di Pia, racconta come è avere una bambina di tre anni che saltella allegramente per la casa strappando un sorriso a chiunque, anche alla mamma e al fratello che vivono con lei e l’aiutano a crescere la piccola: E’ una pacioccona, la mia vita. Io vivo a casa con mia mamma e mio fratello. Casa nostra è sempre viva. Anche se qualcuno di noi è triste, c’è sempre lei. Rianima tutto. Quando però si inizia a parlare di Mario Balotelli, calciatore e padre della piccola, le parole di Raffaella Fico, sono poco e distaccate, per evitare inutili gossip o tensioni: Potrei dirti tante cose, domani potrebbe essere travisato e tradotto in un altro modo. Non voglio irritare la suscettibilità di nessuno, io con lui devo avere un rapporto sereno per nostra figlia. Se scelgo di non parlare è perché ci sono delle situazioni e per il rispetto di Pia che ci sta guardando. Per fare il genitore ci vuole frequenza. Esempio, tu fai il tuo lavoro, non lo fai sporadicamente, lo fai tutti i giorni. Io magari mi alleno con frequenza in palestra per avere dei risultati. Però è frequente. Io ti posso dire solo che non c’è frequenza.

La vita di Raffaella prima di Pia

Della storia d’amore con Balotelli si è parlato a lungo, soprattutto dopo la nascita di Pia, che lui inizialmente pare non volesse riconoscere, poi i due sembravano essersi riavvicinati, fino a queste ultime parole che fanno intendere che come famiglia fanno fatica a vedersi e organizzarsi molto spesso. Raffaela però, ha sempre dimostrato di essere in grado di cavarsela benissimo anche senza Mario Balotelli, grazie all’aiuto della sua famiglia, molto unita intorno alla piccola Pia. Raffaella ricorda anche gli esordi nel mondo dello spettacolo, con un book come modella quando aveva 18 anni e l’ingresso nella casa del Grande Fratello a 19 anni; ma una cosa che non dimenticherà mai, sono gli anni della giovinezza durante i quali si divertiva ad aiutare i genitori nel loro negozio: Ero proprio così, piccola, ingenua, andavo nel negozio dei miei genitori e gli davo una mano. Sono dei ricordi fantastici.

Raffaella Fico

Fonte foto : Instagram