Quello che non piace alle formiche

Azioni strategiche e prodotti naturali per allontanare le formiche dalla nostra casa.

chiudi

Caricamento Player...

Le formiche sono insetti noti per la loro laboriosità e capacità organizzativa. Lavorano in team e invadono casa alla ricerca delle scorte alimentari.  Pur ritenendole, sotto questo punto di vista, affascinanti, pur nutrendo anche una certa stima per loro, non possiamo fare a meno di contrastare la loro invadenza.

Sappiamo che le formiche sono ghiotte di molliche, residui di cibo, pappe per gatti e cani, ma non abbiamo mai pensato a quello che non gli piace, per utilizzarlo come metodo di allontanamento forzato.

Ecco i rimedi naturali, che non infesteranno la nostra casa come i prodotti chimici.

Aceto e limone: vaporizzati negli angoli più nascosti, con il loro odore, terranno le formiche fuori.

Pepe e sale: posti nei punti di ingresso, per almeno 6-7 giorni, respingerà questi ospiti poco graditi.

Caffè: la sua polvere non è amata dalle formiche, quindi approfittatene posizionandolo nei punti strategici.

L’utilità di questi prodotti naturali sopra menzionati, è che sono sempre a disposizione in casa, quindi pronti all’occorrenza. Sono efficaci anche: menta, peperoncino, paprika, chiodi di garofano, cannella e alloro. Utile anche il borotalco.

Altri rimedi, per evitare il costante “confronto” con questi arguti insetti, si concretizzano nelle abitudini: eliminare tempestivamente i residui di cibo sulla tavola, sui ripiani della cucina e dalle ciotole dei pet; chiudere bene il contenitore dello zucchero; avvolgere ermeticamente i prodotti alimentari che si conservano fuori dal frigo (ad esempio, le torte).

Si può anche utilizzare un igienizzante per la casa a base di acqua, bicarbonato e aceto. Ultima “spiaggia”: usare un prodotto sigillante sulle fessure dal quale sono passate le formiche.