Quanto bicarbonato usare per sbiancare i denti

Per sbiancare i denti esistono valide alternative “fai da te” al dentista che utilizzano il bicarbonato.

chiudi

Caricamento Player...

Il bicarbonato è un prodotto molto impiegato nella pulizia di diverse cose ed è contenuto in molti prodotti, anche nei dentifrici per sbiancare i denti.

Il bicarbonato, infatti, rimuove le macchie e le imperfezioni dello smalto dei denti, dà lucentezza e biancore al sorriso.

Per sbiancare i denti in modo naturale e “fai da te”, dunque, è possibile utilizzare del bicarbonato unito a prezzemolo e succo di limone.

In una piccola ciotola in vetro passata sotto l’acqua si mette un cucchiaio abbondante di bicarbonato di sodio e dell’acqua (aggiunta in modo graduale, goccia dopo goccia) che, mescolati assieme creeranno un composto di pasta omogenea.

A questo punto per sbiancare i denti è sufficiente utilizzare il composto come fosse un normale dentifricio da applicare a tutta l’arcata dentale. Una volta terminato, risciacquare con acqua.

Esistono poi due varianti per realizzare un prodotto efficace per sbiancare i denti, una utilizza assieme al bicarbonato qualche foglia di prezzemolo trinata (in questo caso va aggiunto solo un cucchiaino di bicarbonato), l’altra utilizza il succo di limone. In questo caso però, mentre il limone è usato per la normale pulizia dei denti (in sostituzione al composto creato nelle soluzioni precedenti), il bicarbonato, nella misura di un cucchiaino, è qui impiegato come collutorio, unendolo a dell’acqua tiepida.

Hai trovato interessante questo articolo?
Allora clicca qui per leggere anche “Ogni quanto sbiancare i denti con il bicarbonato