Quando lo sport è al femminile: le varie forme della partecipazione

Quando lo sport è al femminile: le varie forme della partecipazione

Dal giornalismo ai social: le conquiste dello sport “in rosa”

Lo sport è un’attività universale, si sa, e contribuisce alla salute fisica e alla serenità. Sempre di più, per questo, le donne – in Italia e non soltanto – , si sono distinte nelle varie discipline sportive, da professioniste, da praticanti, ma anche da semplici appassionate.

Ecco soltanto alcune delle protagoniste italiane dello sport, che hanno conquistato importanti traguardi e che sono amate dagli appassionati delle varie discipline, così come anche dalla gente comune, per la loro bravura e per il loro impegno:

  • Federica Pellegrini
  • Tania Cagnotto
  • Bebe Vio
  • Francesca Piccinini
  • Valentina Vignali
  • Rosalba Forciniti
  • Camila Giorgi

Alcune di queste atlete, poi, sono diventate vere e proprie star del web. Grazie anche all’amplificazione dei mezzi di comunicazione, come Tv, radio e Internet molte sportive delle più svariate discipline sono diventate famose, soprattutto nel web, oppure come testimonial di prodotti di vario genere.

Ma lo sport non riguarda soltanto le atlete che hanno fatto della propria disciplina una professione. I dati recenti parlano infatti di una partecipazione attiva delle donne italiane allo sport piuttosto interessante, visto che il 60 per cento delle stesse pratica un’attività, con un aumento di oltre 11 punti percentuali negli ultimi 10 anni. La crescita numerica è particolarmente rilevante per quanto riguarda quelle donne che praticano sport in maniera continuativa, con una percentuale di aumento del 25,5 per cento dal 2008.

Un impegno e una continuità che non sono sfuggiti al legislatore: ci sono infatti recenti novità di tipo legale, le quali prevedono che alle atlete, a parità dei colleghi uomini, spetti lo stesso “diritto al professionismo”. Questo è quanto sancito da un decreto legge risalente allo scorso agosto e avente ad oggetto la parità di genere nell’accesso alla pratica sportiva, nell’obiettivo finale del superamento della legge 91 del 23 marzo 1981.

Lo sport al femminile è dunque un settore alla ribalta, che rende merito all’abilità delle atlete e che sta conquistando sempre di più l’attenzione dei media e dei tifosi.

Ma lo sport, si sa, è un settore ampio, e comprende anche altre professionalità: secondo i dati di uno degli ultimi rapporti del Coni l’incidenza delle donne tra i tecnici è del 19,8 per cento, in aumento rispetto agli anni passati, mentre il 18,2 per cento sono le donne ufficiali di gara e del 15 per cento è la “quota rosa” di incarichi dirigenziali all’interno delle società.

Anche nel campo del giornalismo sportivo le donne si stanno affermando, e sempre più sono le professioniste che conducono programmi a tema sport, da Paola Ferrari a Anna Billò, da Federica Masolin a Ilaria D’Amico.

Un segno sicuro che lo sport non è più prerogativa esclusivamente maschile viene anche dal mondo delle scommesse, visto che i migliori bookmakers per le scommesse online ospitano spesso anche delle sezioni dedicate alle competizioni femminili, come nel caso della serie A Femminile Europea oppure di campionati rilevanti quali quello Mondiale di Calcio Femminile. 

Le discipline sportive predilette dalle donne

Federica Pellegrini
Federica Pellegrini

Se il calcio è una disciplina ormai anche femminile – come dimostra il fatto che, di recente, la finale di Supercoppa maschile tra Liverpool e Chelsea è stata arbitrata da Stephanie Frappart – esistono tuttavia anche degli altri sport particolarmente amati dalle donne.

Certo, stando ai dati del Censis e del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei ministri, innanzitutto va detto che i numeri del tesseramento relativi al calcio sono sempre più positivi, visto che le donne tesserate nel 2018 erano 23.903, a fronte delle 8 mila iscritte di venti anni fa.

Ma tra gli sport più amati dal sesso femminile ci sono anche il tennis (con un 33 per cento di donne tesserate) e la pallavolo, con un 77 per cento di praticanti donne. 

E, in termini di pratica effettiva, pare che sia proprio la pallavolo lo sport prediletto dalle donne, seguito dal tennis e dalla ginnastica.

Positivi sono anche i dati relativi alla pratica dello sport da parte delle giovani atlete, con una percentuale di praticanti “continuative” del 56,8 per cento in relazione alla fascia di età compresa tra gli 11 e i 14 anni.

Le giovanissime hanno poi i propri idoli sportivi al femminile, tra cui primeggiano Federica Pellegrini, Bebe Vio, Serena Williams e Barbara Bonansea.

ultimo aggiornamento: 10-01-2020

X