Qual è cura omeopatia per mononucleosi

Mononucleosi? Una cura omeopatica può coadiuvare la guarigione. Ecco alcuni consigli.

La cosiddetta malattia del bacio è diffusa soprattutto tra giovani e adolescenti e presenta alcuni sintomi tra cui mal di gola, febbricola, stanchezza e malessere generalizzato. Dopo aver consultato il vostro medico di base, potreste pensare di adoperare una cura omeopatica al fine di coadiuvare la guarigione (senza dimenticare di chiedere prima il consiglio degli esperti). Vi forniamo qualche piccolo suggerimento naturale che potrebbe interessarvi.

La mononucleosi è una malattia infettiva, che in genere, se non trascurata, richiede semplicemente riposo e reintegrazione dei liquidi persi. Per alleviare l’infiammazione della gola è consigliabile lasciar sciogliere sotto la lingua o in un bicchiere di latte tiepido un cucchiaino di miele, che vi fornirà anche l’energia necessaria per superare il senso di spossatezza indotto dallo stato febbrile. A questo scopo risulta efficace anche assumere dell’olio di limone. Un’azione antivirale, invece, è garantita dalla melissa oppure, un effetto simile è fornito anche dal tè bianco o dal tè Pu-Erh. Se non si soffre di ipertensione, masticare radici di liquirizia (meglio se biologica) può aiutare a combattere le malattie infettive. Di importanza essenziale è bere molta acqua e cercare di nutrirsi con frutta e verdure fresche.

Questi sono soltanto alcuni piccoli consigli che potrete applicare una volta ascoltato il parere del vostro medico curante.

ultimo aggiornamento: 18-11-2015

Donna Glamour Guide

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X