Pulizie di primavera, consigli per organizzarsi e ottimizzare i tempi

L’arrivo della bella stagione è un ottimo motivo per decidere di fare le pulizie di primavera, ecco alcuni consigli per far risplendere la vostra casa.

chiudi

Caricamento Player...

Innanzitutto assicuratevi di avere tutti i prodotti necessari alla pulizia a fondo:

– detergenti per vetri, pavimenti, persiane, argenteria

– antipolvere per mobili in legno e piumino per le ragnatele

– cera per pavimenti in legno

Meglio evitare l’uso di detergenti troppo aggressivi, ci sono anche prodotti naturali e meno tossici che vi garantiscono gli stessi risultati

Una volta acquistati tutti i prodotti siete pronti per affrontare le pulizie di primavera  con il giusto spirito.

1- Per prima cosa staccate le tende e lavatele, magari a temperatura non troppo elevata, in modo da evitare sprechi. Togliete la polvere dai sostegni.  Mano a mano che le tende vengono lavate, potete appenderle ancora umide: si asciugheranno benissimo senza pieghe appese alla finestra.

2- Arieggiate bene le camere, portate fuori i tappeti, i materassi e i cuscini e sbatteteli all’aria. Spostate il letto per pulire dove di solito non riuscite. Portate il piumone in lavanderia e fatelo mettere sottovuoto in modo che non occupi troppo spazio.Potete rinfrescare i colori del tappeto passandoli con una spazzola imbevuta di acqua calda e aceto.

3- Fate il cambio degli armadi e nel frattempo approfittate per pulire bene tutti cassetti, le ante, gli appendini. Questa è l’occasione per capire se ci sono capi d’abbigliamento che non mettete più e quindi potete dare via, magari a qualcuno più bisognoso.

4- Passate alla cucina: svuotate tutti i ripiani ed i cassetti, lavateli accuratamente e buttate via gli alimenti scaduti che avete dimenticato. Pulite bene le ante della cucina e le piastrelle alle pareti, spolverate i ripiani in cima e lavate la cappa di aspirazione dei fornelli. Per lo sporco che si deposita nelle fughe usate un vecchio spazzolino da denti con un po’ di detergente. Sarà utile anche per pulire l’attacco dei rubinetti ed il retro dei sanitari in bagno. Decidetevi finalmente a pulire il filtro del forno. Sbrinate il congelatore e lavate il frigorifero con acqua e aceto per profumarlo e disinfettarlo.

5- In soggiorno spostate tutti i mobili che riuscite, togliete i libri dalla libreria per spolverare a fondo i ripiani e rimetteteli in ordine, magari alfabetico.  Gettate le riviste degli anni scorsi che nessuno guarda più o riponete in una scatola oggetti e soprammobili che vi hanno stufato. Sfoderate divani e poltrone e lavate tutto in lavatrice, passate con l’aspirapolvere cuscini e imbottiture.

6- Togliete la polvere dai lampadari e dalle lampadine, dalle pareti e dai soffitti. Se avete segni sui muri, provate a toglierli con una spugna imbevuta  di acqua tiepida con qualche goccia di candeggina.

7- E’ venuto il momento di pulire i pavimenti, passate l’aspirapolvere prima poi straccio con detergente e ammoniaca, oppure acqua con limone aceto se preferite  i metodi green, oppure la cera per i parquet.

8- Per una pulizia perfetta lavate anche le porte, gli infissi e le persiane o tapparelle e i davanzali.

9- Non avete ancora finito, è rimasto il balcone! Fate un repulisti degli oggetti inutili, lavate quello che volete tenere, pulite i pavimenti come fareste per l’interno. Per le ringhiere in ferro usate acqua e ammoniaca e successivamente un panno con un filo d’olio per evitare la ruggine; se avete una balaustra  in marmo lavatela con acqua e sapone e alla fine passatela con la cera. Ora il balcone è pronto per affrontare l’estate!