Prostituzione web, cambiano gli stereotipi: i trans i più cari

I tempi cambiamo e anche la prostituzione web risulta diversa: pare che la donna non sia più il vero oggetto del desiderio

chiudi

Caricamento Player...

Con Internet, tutto si evolve e cambia alla velocità della luce, anche la prostituzione web: uno studio fatto dalle università di Birmingham e Lancaster, pubblicate su The Indipendent, ha dimostrato che oltre 1/3 degli utenti che offrono sesso attraverso annunci su Internet è composto da uomini o transessuali e solo i restanti 2/3 sono composti da donne, che una volta rappresentavano la totalità dell’offerta. Anzi, è anche emerso che le prestazioni più costose su Internet sono quelle offerte dai transessuali, mentre quelle delle donne e quelle degli uomini, sono più o meno allo stesso livello di costo; la maggior parte degli annunci di prostituzione su Internet, proviene da persone bianche, circa 4 su 5, mentre etero e gay se la giocano al 50%.

Il cambiamento

E’ così che sorge una riflessione riguardo allo stereotipo che vede la figura femminile come oggetto del desiderio sessuale per eccellenza, un’idea che si può dire ormai praticamente superata, vedendo i dati dello studio che riportano una visione totalmente diversa della prostituzione online in questo preciso momento storico. I ricercatori che hanno condotto lo studio, si sono concentrati anche sul cambiamento e l’eliminazione di alcuni stereotipi che in quel mondo virtuale, ma anche reale, non esistono più e hanno anche ragionato su diverse tipologie di legislazioni su questi temi: ad esempio, in Svezia, è vietato comprare il sesso, ma non è vietato venderlo, e questo è nato dall’idea, vera in passato, che in questo campo gli unici predatori fossero gli uomini, e le uniche vittime fossero le donne.

Ora però le cose sono sulla via del cambiamento, anche se la maggioranza di prostitute sono donne, ma la domanda che non trova risposta è; le cose stanno davvero cambiando, o si tratta solo di dati statistici che però non rispecchiano la visione sociale del ruolo della donna in questo campo?