Proprietà dell’aceto di mele.

Dai Conquistadores ai giorni nostri, un prezioso alleato naturale

chiudi

Caricamento Player...

Le proprietà dell’aceto di mele sono conosciute fin dall’antichità: sappiamo infatti che veniva utilizzato sia come condimento che come rimedio già in Mesopotamia. Nei millenni successivi i Romani lo utilizzarono per purificare l’acqua e  i Conquistadores per combattere lo scorbuto. Nel Settecento fu considerato una preziosa merce di scambio e utilizzato come tonico per il cuore.

Come scegliere l’aceto di mele

L’aceto di mele è prodotto dalla fermentazione del sidro di mele durante la quale lo zucchero contenuto nel sidro viene trasformato da batteri e lieviti in alcool e poi in aceto. L’aceto di miele di miglior qualità è estratto non solo dalla polpa, ma anche dalla buccia de dal torsolo delle mele, che contengono gran parte delle sostanze nutritive del frutto. Contrariamente alla convinzione comune è preferibile acquistare dell’aceto che appaia torbido e che contenga sia residui galleggianti sia depositi solidi sul fondo della bottiglia, poiché essendo non pastorizzato mantiene inalterate nel tempo le sue proprietà.

Proprietà dell’aceto di mele

L’aceto di mele contiene calcio, fosforo, ferro, magnesio, pectina, potassio, sodio, vitamine A,B,C,E, beta carotene, acidi della frutta e altri nutrienti.
La pectina favorisce la regolarità intestinale ed è un antico rimedio contro la dissenteria, è inoltre un ottimo diuretico, favorendo lo smaltimento dei liquidi in eccesso che ristagnano nel corpo. Essendo ricco di calcio rallenta la degenerazione ossea dovuta all’età, mentre la vitamina C com’è risaputo aumenta le difese immunitarie dell’organismo.
Secondo la medicina casalinga tramandata a livello popolare l’aceto di mele è in grado di curare la gotta e il diabete, il bruciore di stomaco e il mal di gola se mescolato a miele. Soluzioni di aceto e acqua erano utilizzate anche per debellare la forfora (con impacchi da ripetere una o due volte a settimana) e per curare l’acne. I fautori delle diete alcaline raccomandano l’assunzione di uno o due cucchiai di aceto di mele per abbassare l’acidità del corpo, che comporterebbe mancanza di energia, infezioni, ansia, mal di testa e di gola.