Pronti per Halloween: ecco gli otto film horror più “belli” e paurosi di sempre

Ecco svelati otto film tra i più spaventosi della storia del cinema, per prepararci al meglio all’arrivo di Halloween e copiare magari anche qualche travestimento.

Se siete amanti del terrore e dei film horror allora non potete non leggere questo articolo: ecco otto film tra i più spaventosi della storia del cinema, tutta da guardare, o da riguardare e magari copiare qualche travestimento per Halloween.

Partiamo col citare tutti i film di Tim Burton, da «Edward mani di forbice» al «Il Mistero di Sleepy Hollow» fino alla «La Sposa Cadavere» o «Sweeney Todd: il diabolico barbiere», capolavori del cinema dark a cui merita dedicare qualche spettrale serata.

Non poteva mancare nemmeno “La notte dei morti viventi” di G. Romero, dove una cittadina è presa d’assalto da zombie che si nutrono di vivi trasformandoli in creature come loro; in questo caso il personaggio cult è proprio lo zombie da copiare dalla testa ai piedi per un look terrificante.

Cosa dire poi de “Chucky – La bambola assassina” di Tom Holland, un vero e proprio incubo per generazioni, che hanno temuto che il loro giocattolo preferito fosse in realtà un essere diabolico. Da copiare il look di Chucky: capelli rossi, maglia a righe e salopette blu, un vero outfit da paura.

Ancora, se possibile, più spaventoso è “Nightmare – Dal profondo della notte” di Wes Craven, dove la paura dell’uomo nero travolge un gruppo di ragazzi che non possono addormentarsi per paura di essere uccisi in sogno; da copiare questa volta è proprio lui, l’uomo dal volto sfigurato, Freddy Krueger, con la tipica maglia a righe nere e rosse e il cappello nero.

Segue poi nella nostra classifica “Carrie – Lo sguardo di Satana” di Brian De Palma, la storia di una adolescente che dopo anni di prese in giro, si circonda di morte; celebre la secchiata di sangue gettata su Carrie, la protagonista vestita da principessa al ballo della scuola, che farà scattare la sua rabbia.

“Drag me to hell” e “La casa” di Sam Raimi possono essere considerati due classici del genere; come travestimento suggeriamo la signora Ganush, la gitana di “Drag me to hell”, che lancia una maledizione contro Christine.

Un’altro film da rivedere è senz’altro “Halloween – La notte delle streghe” di John Carpenter, in cui nella notte di Halloween un bambino di 6 anni uccide la sorella con un coltello e dopo essere stato ricoverato riesce a fuggire per completare l’opera. Il travestimento da copiare in questo caso è quello di Michael Myers: tuta blu, coltello e mascherina bianca.

Infine non poteva mancare “L’esorcista” di William Friedkin, un cult intramontabile che ancora oggi suscita paura allo stato puro e che vede protagonista una bambina di 12 anni Teresa MacNeil, posseduta dal demonio, mentre due sacerdoti cercano di salvarla. Inutile dire che il personaggio da copiare in questo caso è proprio lei, la bambina posseduta da demonio con l’elegante vestaglia bianca e gli occhi spiritati.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 21-10-2014

Donna Glamour

X