Problemi da risolvere: la Soluzione è mangiare Insetti

Se hai problemi da risolvere e la cosa diventa più difficile di quanto prevedevi, mangiando insetti potresti aguzzare l’ingegno e arrivare alla soluzione: i loro grassi e le loro proteine sono un toccasana per il cervello.

chiudi

Caricamento Player...

Oggi per risolvere i nostri problemi, i ricercatori dell’Università di Washington di Saint Luise propongono di andare a caccia di insetti e mangiarli.

Questo il risultato dello studio della Washington University of Saint Louis, condotta dall’antropologa Amanda Melin. Secondo lo studio, l’uomo è arrivato ad essere intelligente e “problem solver” andando a cercare insetti e bruchi che si nascondevano nella terra o negli anfratti, studiando come catturarli e come nutrirsi con questi piccoli animali.

Gli studiosi americani ricordano che nei secoli passati l’uomo tendeva a consumare insetti e migliorava non solo la sua manualità ma anche le capacità celebrali per risolvere i problemi. Gli insetti, inoltre, sono ricchi di grassi e proteine.

Spiega Mereta:

“Lo studio, apparso sulla rivista Journal of Human Evolution, è il primo a dimostrare sul campo una realtà di questo tipo, spiegando grazie all’esempio di particolari scimmie che la necessità aguzza l’ingegno. O meglio: andando in cerca di insetti nascosti sotto terra o perfettamente celati nella vegetazioni l’essere umano avrebbe portato avanti i propri processi cognitivi, migliorando progressivamente.”

In molte nazioni asiatiche del resto mangiare insetti è un’abitudine. Amanda Melin, celebre antropologa che ha portato avanti lo studio, raccomanda di mangiare insetti per migliorare le performance fisiche e intellettive.

Ma ovviamente l’automatismo scimmie-uomo non è così meccanico e sicuro, nonostante, spiega Mereta, esso possa essere stato più che probabile:

“Come gli animali che si sono trovati a mangiare insetti hanno avuto nei millenni una sorta di vantaggio competitivo in termini di capacità di adattamento cerebrale, manualità e destrezza, così anche per gli esseri umani potrebbe essere accaduto qualcosa di simile”.

Nei secoli scorsi trovare insetti dei quali cibarsi, non soltanto migliorava la manualità ma anche le capacità celebrali per la risoluzione dei problemi.

Emanuela Bertolone.

Guarda cosa accadde oggi.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”22399″]