La principessa Diana minacciava Camilla di morte

La principessa Diana telefonava nel cuore della notte a Camilla Parker Bowles, quando questa era l’amante del principe Carlo, e minacciava di farla uccidere.

chiudi

Caricamento Player...

A 17 anni dalla morte della Pincipessa Diana, emergono nuovi particolari sulla sua vita.

Secondo la stampa inglese, che riporta le parole di una delle maggiori biografe reali, Diana avrebbe tempestato con telefonate notturne Camilla, all’epoca amante di Carlo:

“Ti mando dei killer a casa. Guarda fuori in giardino, li vedi?”.

Lo rivela in una biografia dedicata al principe Harry, che uscirà il 15 settembre, l’autrice Penny Junor.

La principessa Diana, sapeva che il cuore del marito batteva per Camilla, nonostante il matrimonio e nonostante Carlo cercasse di essere un “buon” marito. Contrariamente a quanto creduto da lady “D”, il principe Carlo non aveva autorizzato nessuna campagna per screditarla, anche dopo la separazione.

Secondo la biografa, il loro matrimonio non fallì per colpa di Camilla, bensì semplicemente Carlo e Diana non erano fatti l’uno per l’altra. La principessa Diana soffriva anche di un disturbo alimentare e questo la rendeva estremamente sospettosa e paranoica.

La storia dell’ultimo ventennio della famiglia reale inglese è degna di una casata reale che si rispetti, con intrighi e dicerie, oltre che dei libri di storia che ne narreranno i segreti inconfessabili, emersi nel corso degli anni.